Autore:
Emanuele Colombo

ALLA RICERCA DELLO SPAZIO L'obiettivo è chiaro, guadagnare spazio a bordo per potersi confrontare con le rivali. Ed ecco che la nuova BMW Serie 1 abbandona la trazione posteriore per passare alla trazione anteriore: una soluzione che elimina il tunnel della trasmissione e permette una meccanica più compatta, a vantaggio dell'abitabilità. Come sarà da guidare? Qualche indizio arriva dall'Inghilterra, dove le testate locali hanno avuto modo di fare una prova in anteprima dei prototipi della nuova BMW compatta.

SCHEDE TECNICHE I test della nuova BMW Serie 1 hanno riguardato varie versioni, pesantemente camuffate. C'era la BMW 118i con il tre cilindri da 1,5 litri e 142 CV e la BMW 120d xDrive con il due litri diesel da 192 CV. C'era persino la pepata M135i xDrive da 306 CV. L'auto è effettivamente più spaziosa, sottolinea AutoExpress. Le misure dicono che ci sono 380 litri di bagagliaio contro i 360 litri della Serie 1 precedente, con 20 mm in più per testa e ginocchia degli occupanti malgrado un aumento di lunghezza dell'auto di soli 10 mm e 5 mm in più in altezza.

UN TRUCCO PRESO DALL'ELETTRICA La testata Autocar sottolinea invece come il controllo di stabilità DSC, con l'aiuto del controllo di trazione ARB parzialmente integrato nella centralina di controllo motore (come su BMW i3S elettrica), ottiene una significativa riduzione del sottosterzo. In pratica i nuovi sistemi separano la gestione dello slittamento longitudinale da quello trasversale. Permettono al posteriore di allargare all'aumento della forza centrifuga, mentre viene ottimizzata la trazione e quindi l'accelerazione in uscita di curva. Un po' quello che succede sulle auto a trazione anteriore molto sportive, dotate di differenziale autobloccante.

AFFINATA IN TUTTI I COMPARTI “I nostri clienti avvertiranno in prima persona una reattività veloce eprecisa che fornisce un'esperienza di guida migliorata. La BMW Serie 1 sarà una vera BMWcon un carattere spiccato”, dice Peter Langen, capo del reparto Driving Dynamics di BMW Group. Anche se il comportamento non è quello delle auto a trazione posteriore, affinamenti in tutte le aree di interesse hanno reso la nuova Serie 1 anche più agile che in passato. La scocca più rigida permette alle sospensioni di lavorare al meglio e una scatola di sterzo a pignone singolo rende il volante più leggero e reattivo, dicono i giornalisti inglesi: tanto da rendere la nuova BMW una degna rivale per le più dinamiche compatte da famiglia.

MIGLIORE ANCHE SUL BAGNATO La 118i, provata con sospensioni standard, ha messo in luce un comportamento ben bilanciato tra comfort e compostezza tra le curve; il suo motore a 3 cilindri, abbinato al cambio automatico a 7 marce, non sarà un fulmine di guerra, ma offre comunque una progressione pronta e vivace in velocità. Un test sul bagnato con assetto sportivo della nuova BMW 118i, confrontata con il modello precedente, ha rivelato concreti passi in avanti in termini di neutralità di comportamento e adattabilità al fondo scivoloso.

LE PIÙ POTENTI COL 4X4 La più potente BMW 120d xDrive a trazione integrale, con cambio steptronic a 8 marce, ha ovviamente fornito maggiori prestazioni, ma sempre un comportamento naturo e trasferimenti di coppia tra i due assali difficili da percepire. La BMW M135i xDrive, con trazione integrale di serie e il nuovo 4 cilindri che vedremo anche sulla prossima M235i Gran Coupé, è stata provata in pista. Nonostante due cilindri in meno e circa 30 cavalli di deficit rispetto alla precedente M140i, non fa desiderare nulla di più in termini di prestazione e offre un comportamento che ispira fiducia. Less can be more, concludono gli inglesi.

PREZZI E DISPONIBILITÀ Seppure sia prematuro parlare di prezzi, gli inglesi ipotizzano un prezzo d'attacco per la nuova BMW 118i 2019 compreso tra i 27.000 e i 29.000 euro. Noi propenderemmo per la stima più bassa, visto che la 118i attuale parte da poco meno di 27.000 euro. Non ci stupiremmo di trovare la 120d collocata nella fascia dei 35.000 euro – con opportuno sovrapprezzo per le versioni xDrive – e la più potente BMW 135i xDrive prezzata attorno ai 50.000 euro. Ma per ora si tratta solo di scommesse. Ne sapremo di più a fine 2019, quando si prevede la presentazione ufficiale.


TAGS: bmw serie 1 bmw xdrive bmw 118i bmw 120d bmw 135i