Autore:
Marco Congiu

DODICI MESI Skoda continua la sua offensiva a colpi di Sport Utility. Dopo la capoclasse Kodiaq e la versione di medie dimensioni, la Karoq, sta per arrivare il nuovo SUV compatto. L'auto, che sarà rivale di Jeep Renegade, Kia Stonic, Hyundai Kona, Renault Captur, 500X e chi più ne ha più ne metta, arriverà entro la fine del 2019 – verosimilmente al prossimo Salone di Francoforte – ma possiamo già anticiparvi qualcosa.

MECCANICA NOTA La piattaforma dovrebbe essere la stessa già vista sulla nuova Seat Arona e Volkswagen T-Cross, la MQB A0, fattore che dovrebbe consentire al nuovo SUV Skoda di accedere a tutta quella pletora di assistenti alla guida di cui il Gruppo Volkswagen si fregia. A ciò si aggiungono motori benzina e Diesel a 3 e quattro cilindri, con cilindrate comprese tra il mille ed il millesei e potenze oscillanti tra i 95 ed i 116 CV. Una versione ibrida dovrebbe attestarsi sui 150 CV, mentre la trazione integrale non dovrebbe mancare.

SIMPLY CLEVER Il claim di Skoda si può tradurre in “furba in modo semplice”, e ricalca alla perfezione quanto si vuol far emergere dal nuovo B-SUV. Il passo dovrebbe atestarsi sui 2.645 mm, il che dovrebbe garantire un'abitabilità addirittura migliore rispetto alla Volkswagen T-Roc, auto di categoria superiore. A ciò, poi, si aggiungeranno tante altre soluzioni intelligenti utili a semplificare la vita quotidiana, come Skoda ci ha insegnato.   


TAGS: skoda suv skoda