Autore:
Massimo Grassi
Pubblicato il 28/02/2017 ore 09:00

POCHI MA BUONI Assieme a Octavia 245, Citigo e Kodiaq Scout al Salone di Ginevra 2017 debutterà anche la Skoda Rapid restyling, anticipata dalle prime foto ufficiali. Le novità riguardano estetica, tecnologia e motori e rendono la compatta ceca più moderna e meno assetata.

DI FAMIGLIA Le novità estetiche si concentrano principalmente all’anteriore, dove la Skoda Rapid restyling sfoggia una mascherina ridisegnata e ora più simile a quella delle sorelle. Nuovi sono anche i paraurti e le luci fendinebbia. I proiettori ora adottano lampade bixeno affiancate da luci diurne a led. Al posteriore la novità principale è rappresentata dal lunotto, ora più ampio e in grado quindi di offrire una miglior visibilità.

VIAGGIARE CONNESSI All’interno la Skoda Rapid 2017 si rinnova con un nuovo disegno delle bocchette d’aerazione e il sistema di infotainment che funge anche da hotspot wireless. Significa quindi che tutti e 5 gli occupanti possono navigare in rete grazie alla sim installata sull’auto. Grazie alla connettività poi ci si può connettere a diversi servizi come traffico in tempo reale, previsioni meteo, stazioni di rifornimento e tanto altro. Scaricando la app dedicata sul proprio smartphone si potrà poi tenere sempre d’occhio la Rapid restyling e, ad esempio, controllare se i vetri e le portiere sono chiusi o meno o ricordarsi dove la abbiamo parcheggiata.

UN NUOVO CUORE Con il restyling la Skoda Rapid dice addio al 1.2 TSI in favore del nuovo 1.0 TSI 3 cilindri da 95 o 110 cv. Un’unità che, stando ai dati dichiarati, permette di ridurre consumi ed emissioni. A completare la gamma motori della compatta ceca ci sono le unità già presenti sull’attuale generazione, vale a dire il 1.4 da 125 cv e i TDI 1.4 da 90 cv e 1.6 da 116 cv.


TAGS: skoda restyling skoda rapid salone di ginevra 2017