NASCE IN UNA SCUOLA Sembra strano, ma il nuovo Skoda Mountiaq nasce direttamente sui banchi di scuola. Un progetto innovativo e sorprendente che ha visto al lavoro 35 studenti della Skoda Academy, che per più di un anno si sono cimentati nello sviluppo di una versione alternativa e grintosa del SUV Skoda Kodiaq. Dalla loro immaginazione è nato Skoda Mountiaq, metà SUV e metà pick-up. Si tratta del sesto modello realizzato da Skoda in collaborazione con l’accademia di design fondata nel 2013 dalla Casa di Plzeň. Skoda conta di iniziare a produrre il pick-up a partire da gennaio 2020.

EXTRALARGE Il risultato finale è un pick-up lungo 5 metri, largo 2 e alto 1,7 metri, dimensioni eccezionali e imponenti che si discostano dalle forme della Kodiaq. L’altezza da terra è stata aumentata a 29 cm, 10 cm in più rispetto al modello d'origine. Tutto questo ha influito nettamente sul peso complessivo della vettura che si aggira intorno alle due tonnellate e mezzo.

UNA DOPPIA ANIMA Come anticipato Skoda Mountiaq si basa sul pianale del SUV Kodiaq, tuttavia gli interventi sono stati numerosi e le forme della vettura sono state completamente stravolte. Mountiaq è una one-off esclusiva che verrà realizzata in un numero limitato di esemplari, la Casa boema cerca così di attrarre i veri appassionati dell’off-road con un modello estremo sotto tutti i punti di vista. La parte della vettura che ha subito più cambiamenti è sicuramente il retrotreno, dove è stato installato un poderoso cassone, colmo di vani a scomparsa sul fondo.

GIOCHI DI LUCE Il vano è illuminato ai lati da delle strisce LED così da garantire un’adeguata visibilità anche in notturna. I designer di Skoda Academy hanno aggiunto in prossimità dell’abitacolo delle roll-bar che conferiscono maggiore rigidità al corpo vettura. Le portiere sono state completamente ridisegnate e accorciate, con l’aggiunta di un predellino di sostegno nella parte inferiore. Il lavoro di Skoda Academy cerca dunque di far coesistere in Skoda Mountiaq due diverse anime: l’eleganza del SUV e la praticità del pick-up.

FUORISTRADA ESTREMO A sottolineare lo spirito da fuoristrada troviamo all’anteriore una bull-bar al cui interno è installato un verricello di traino. Sul tettuccio spiccano nuovi proiettori a LED. Per quanto riguarda gli pneumatici Skoda monta delle gomme appositamente pensate per l’off-road con battistrada maggiorato (10 cm in più rispetto a Skoda Kodiaq Scout), mentre i cerchi sono i Rockstar II da 17". E non è tutto! Sul cofano è stata posizionata una presa d’aria verticale che si prolunga fin sopra al tettuccio. Grazie a questo accorgimento Skoda Mountiaq è in grado di affrontare senza indugi i guadi più impegnativi.

MOTORE GRINTOSO: A spingere la Mountiaq ci pensa il propulsore 2.0 litri TSI 4 cilindri benzina da 187 CV abbinato a un cambio automatico DSG. Motore frizzante se si pensa che il peso totale del pick-up è di 2.450 kg, quasi 900 kg in più rispetto alla Skoda Kodiaq.


TAGS: skoda Skoda Mountiaq Skoda pick-up