Pubblicato il 30/07/20

UNO SGUARDO DENTRO È la prima Skoda che si basa sulla piattaforma di elettrificazione modulare MEB del Gruppo Volkswagen, è Enyaq iV, il primo SUV elettrico del marchio ceco. In attesa della world premiere del prossimo 1° settembre, scopriamo nel frattempo come cambiano gli interni rispetto ad un modello a combustione, con un focus su design, materiali, spazio a bordo e molto altro.

LA PIATTAFORMA MEB Enyaq iV beneficia innanzitutto della piattaforma MEB a passo lungo, un pianale che in relazione alle dimensioni del corpo vettura promette un interno eccezionalmente spazioso. Anche il pavimento piatto, che manca del tunnel centrale tipico dei veicoli con motori a combustione, contribuisce ad aumentare la sensazione di spazio in abitacolo. Una soluzione che vuole contribuire a rendere gli interni visivamente ancora più ariosi, creando una sensazione di spazio ancora maggiore. Come anche per la nuova dashboard, che è disposta su più livelli.

Skoda Enyaq: il SUV elettrico

INTERIOR DESIGN Invece delle solite linee di equipaggiamento e numerose altre opzioni, su Enyaq vengono offerte per la prima volta le nuove selezioni di design. Ricordano gli ambienti di vita moderni, con colori e materiali perfettamente coordinati. Ci sono pacchetti di opzioni chiaramente strutturati in vari temi, con alcune opzioni separate disponibili per tutti i modelli. Ciò permette di fornire ai clienti scelte chiare e semplici, ma anche uniche.

LO SPAZIO A BORDO La mancanza di un tunnel centrale offre numerose possibilità. Nella parte anteriore, come anticipavamo, lo spazio in più è stato utilizzato per un ulteriore vano portaoggetti sotto la console centrale, disposta su più livelli. Grazie al lungo interasse i passeggeri posteriori beneficiano inoltre dello spazio extra davanti al sedile centrale e dello spazio per le gambe, eccezionalmente generoso su entrambi i lati. Skoda Enyaq iV offre tra l'altro una capacità del bagagliaio di 585 litri.

Un particolare della consolle centrale nel disegno di Skoda Design

TECNOLOGIA E MATERIALI All'interno dell'abitacolo del SUV elettrico Skoda trova dunque spazio uno schermo centrale da 13 pollici e un nuovo head-up display a realtà aumentata: uno spazio sostenibile, grazie all'uso di materiali naturali e riciclati. I coprisedili sono realizzati in lana vergine al 40% e recano il sigillo della Woolmark Company. Il restante 60% della miscela è in poliestere proveniente da bottiglie in PET riciclate. Anche la pelle, che viene prodotta in modo particolarmente sostenibile, utilizzando un estratto di foglie di olivo anziché sostanze chimiche.


TAGS: skoda suv elettrici skoda enyaq skoda enyaq interni