Silk-FAW Hongqi S9, produzione a Reggio Emilia dal 2023
Joint venture

Hongqi S9, a Reggio Emilia la futura supercar plug-in


Avatar di Lorenzo Centenari , il 03/05/21

7 mesi fa - Individuata la location dove si insedierà la joint venture USA-Cina

Individuata la location dove nascerà il frutto della joint venture tra l'americana Silk e la cinese FAW. Investimento di 1 miliardo

CAMPANILISMI Alla fine il ballottaggio dice Reggio Emilia anziché Modena, Hongqi S9 - l'hypercar da 1.400 cv che parla inglese, cinese e italiano - metterà su famiglia nella Motor Valley emiliano-romagnola, ma senza occupare il suolo sacro di Ferrari e Maserati. La Città del Tricolore si prepara a trasformarsi anche in Città della Velocità, ovviamente in chiave sostenibile: prima espressione della neocostituita compagnia Silk-FAW, joint venture tra Silk EV - società internazionale di ingegneria e design automotive - e FAW, uno dei maggiori produttori automobilistici cinesi, Hongqi S9 un'hypercar a propulsione ibrida plug-in, ma la cui dinastia (già in rampa di lancio è Hongqi S7) maturerà anche il full electric. Ne vedremo delle belle, e non solo perché a disegnare la carrozzeria di ognuna sarà un certo Walter de Silva... 

FACTS & FIGURES Più in particolare, il nuovo sito Silk-FAW verrà realizzato a Gavassa, frazione del Comune di Reggio Emilia non molto distante dalla stazione ferroviaria Mediopadana dell'Alta Velocità. Qui nascerà un futuristico Centro produttivo e di innovazione secondo parametri ecologici e senza nuovo consumo di suolo. L’area, che si estende su 320.000 metri quadrati, ospiterà sia lo stabilimento di produzione, sia il Design, research, development & innovation Center. Il business plan prevede investimenti per 1 miliardo di euro e fino a 1.000 posti di lavoro. I primi esemplari dovrebbero uscire di fabbrica nel 2023: il tempo di allestire tutto quanto.

VEDI ANCHE



''S'' COME... Il sito reggiano dunque ospiterà la produzione non solo della plug-in Hongqi S9 (vedi gallery), la prima della serie “S”, progettata da Walter de Silva e svelata ad aprile all’Autoshow di Shanghai, ma sarà anche sito di manifattura della Hongqi S7, vettura di fascia inferiore e soprattutto 100% elettrica. Con l’obiettivo di accelerare la continua crescita di Silk-FAW, la società aveva inoltre annunciato la scorsa settimana l’ingresso dell'ex Ferrari Amedeo Felisa come Special Advisor del presidente Jonathan Krane e membro del Senior Advisory Board.

ABOUT US Silk-FAW è stata costituita per sviluppare una serie di veicoli sportivi di ultra-lusso, ad alte prestazioni e a nuova energia avente come target di vendita la Cina, ma anche i mercati globali. La joint venture è il primo investimento tra Cina e Italia nei segmenti auto super premium e premium e segna un'importante pietra miliare nell'ambito dell'iniziativa Belt & Road per la Cina, l'Italia e l'industria automobilistica globale. Silk-FAW prevede di lanciare i nuovi modelli di lusso completamente elettrici e ibridi sotto la serie Hongqi 'S', posizionata per catturare le opportunità nei segmenti auto in più rapida crescita in Cina e nei mercati internazionali. Alla prossima puntata.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 03/05/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox