Wallpaper:

Seat Leon WTCC


Avatar Redazionale , il 17/06/05

16 anni fa - Non male messa giù così, con il toro sui fianchi.

Non male messa giù così. Quei colorini da prurito alle mani, il Toro per giunta che carica dalla fiancata, alettoni, minigonne e tutto il resto. Peccato che: spazio per la targa, nemmeno a parlarne; che la leoncina tra i semafori non si potrà piazzare.

QUATTRO LETTERINE Perché quel giallo e blu incollato all'asfalto scappa fuori dalla tavolozza Seat per uno scopo ben preciso. Quattro letterine che poi stanno per un campionato: World Touring Car Championship, ossia uno dei mondiali più importanti della FIA, dopo Formula 1 e Rally.

APERITIVO PICCANTE E, neanche a dirlo, l'idea uscita dagli stabilimenti di Martorell, a due passi da Barcellona, è quella di vincerlo quel WTCC, altro che importanza del partecipare, suvvia. Un vizio che viene dalla famiglia, abituata bene sotto le bandiere a scacchi tra Audi e Lamborghini. Seat è tornata alle gare nel 2003 con la Cupra all'Europeo Turismo e dopo essersi sgranchita le idee nell'anno del debutto si è portata a casa una vittoria, cinque podi e due pole, l'anno dopo.

PRIMA PASSERELLA Bene, l'ETCC si è oggi trasformato in WTCC: Seat ha trasformato la Cupra in Leon, appioppandole un toro insofferente sulla carrozzeria. E mentre in 120 mila si distraevano poco tempo fa al Montmelò seguendo Fernandino Alonso in pista, a poca distanza - Barcellona città - la Leon si faceva vedere per la prima volta al mondo in modo ufficiale dalla passerella del Salone dell'Auto spagnolo.

TRA TORO E LEONE Un luccichio di cattiveria che ha dei numeri da sedersi a riflettere. Il quattro cilindri di due litri, ad esempio, mi tira fuori senza farsi pregare un buon 260 cavalli di potenza a 8500 giri, scaricando la potenza sull'asse anteriore tramite un sequenziale Hewland a sei rapporti e con tanto di differenziale autobloccante regolabile. Perso? Praticamente anoressia: 1140 chilogrammi. Cerchi? Da diciassette pollici, inguantati da Michelin.

PRONTA PER L'USO Un gioiellino che è l'orgoglio dei 140 che ci lavorano attorno dalla mattina alla sera, tra specialisti del centro tecnico Seat e i tecnici dell'Audi Sport, fondamentali per lo sviluppo aerodinamico nel tunnel del vento. Insomma, tutto pronto. Non resta che dare appuntamento tra i cordoli. Attenzione a quel giallo e blu: promette bene.

SCARICA I WALLPAPER



Punta il mouse sulla foto che ti ingteressa e con iltasto destro clicca su "Imposta come sfondo". Automaticamente l'immagine diventerà il tuo nuovo wallpaper.
Pubblicato da Andrea Sperelli, 17/06/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox