RIVEDUTA E CORRETTA In vista della Monterey Car Week, manifestazione californiana a cui sarà presente, la supercar elettrica Pininfarina Battista si mostra in una nuova serie di foto: quelle che trovate nella nostra gallery. Ancora in fase di sviluppo, nei nuovi scatti la Battista appare leggermente rivisitata nel design. Gli aggiornamenti comprendono ritocchi all'aerodinamica, sotto forma di nuovi specchi retrovisori esterni e piccoli particolari all'interno del paraurti anteriore.

La Pininfarina Battista vista dall'alto

LA SCHEDA TECNICA Sotto la carrozzeria della Pininfarina Battista troviamo la meccanica della Rimac C-Two, un'auto elettrica con batterie da 120 kWh, per un'autonomia massima di 450 km, e quattro motori elettrici che, combinati, erogano una potenza di quasi 1.900 cavalli (1.873 CV, per la precisione) e 2.300 Nm di coppia. Si stima che l'EV possa accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 2 secondi e raggiungere una velocità massima superiore ai 350 km/h.

LA PUNTA DELL'ICEBERG L'accelerazione, poco da dire, è stupefacente, ma la velocità, a ben guardare, è parecchio al disotto di quanto la potenza farebbe pensare. Basti dire che la Bugatti Veyron superava i 400 km/h con "appena" mille cavalli... A ogni modo la Battista è solo la punta dell'iceberg, visto che Pininfarina ha già annunciato di voler costruire anche una berlina e un SUV 100% elettrici: le manca solo trovare un partner che fornisca la base meccanica come ha fatto Rimac. Se tutto dovesse andare nel migliore dei modi, le due nuove auto elettriche potrebbero vedere la luce entro tre anni.

 


TAGS: auto elettriche rimac pininfarina battista supercar elettrica