Rendering restomod Alfa Giulia GT Emilia Auto
Restomod

Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il restomod si ispira al passato del Biscione


Avatar di Alessandro Perelli , il 03/06/22

1 mese fa - Interpretazione in chiave moderna di un'icona della Casa di Arese

Il design trova spunto dal modello originale, ma con una rilettura in chiave moderna esaltata dal nobile V6 turbo della Giulia Quadrifoglio di oggi

UN’ALFA ROMEO GT COUPÉ MODERNA Alla fine dell'anno scorso una piccola factory tedesca, la Emilia Auto, ha svelato il progetto di un modello che avrebbe reinterpretato un’icona dell’automobilismo di casa nostra. Infatti, l'intenzione era quella di costruire un classico restomod Alfa Romeo. Ora, gli specialisti di Amburgo hanno definito il design e lo stanno mostrando con orgoglio in tutta la sua bellezza. E hanno di che esserne fieri dato il risultato che, tra l’altro, è piaciuto molto visti gli ordini già messi a referto. Adesso è iniziata la fase di sviluppo del prototipo, che ospiterà sotto la carrozzeria il poderoso motore della moderna Giulia Quadrifoglio.

Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il restomod di un modello storico della Casa di Arese Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il restomod di un modello storico della Casa di AreseMOTORE CON MUSCOLI D’ACCIAIO Questo splendido esemplare di restomod si ispira all’Alfa Romeo Giulia GT Coupé degli anni '60 e '70, quindi sembra azzeccata l’idea di motorizzarlo con il muscoloso V6 turbo di 90° e 2,9 litri. Chiaramente, dai rendering che vediamo, l’auto ha una serie di dettagli che la differenziano dal modello originale. Molte delle modifiche sono concentrate sulla meccanica per assecondare le performance ereditate dai 510 CV di potenza. Per esempio, la lunghezza totale dell'auto è aumentata di 40 mm per fare spazio alla grande coppia di intercooler che alimentano i turbocompressori. Le ampie prese d'aria sulla parte anteriore sono fondamentali per mantenere freschi sia il gruppo propulsore sia l'impianto frenante e gli ingegneri di Emilia Auto hanno studiato un particolare design dei grandi cerchi forati, che contribuisce a migliorare lo smaltimento del calore accumulato dai dischi freno.

VEDI ANCHE



Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il telaio della macchina Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il telaio della macchina UN DESIGN ICONICO E VALORIZZATO Naturalmente, molti dettagli hanno lo scopo di esaltare le forme della Giulia originale, reinterpretandole in una chiave di lettura moderna e molto piacevole. Basta guardare i rendering per riconoscere la Giulia originale. Il cofano con il naso a scalino è un richiamo diretto alle Alfa di un tempo. Il profilo ricorda quello della GT Coupé di allora e le spalle larghe sono una concessione a stile e prestazioni tanto elevate. Allo stesso modo, non vi sembrerà di essere a bordo di un’auto vecchia una volta preso posto in abitacolo. I tecnici di Emilia Auto prevedono di includere un sistema infotainment con display da 8,8 pollici nella console centrale e, lato comfort, non mancherà l'aria condizionata, mentre dei moderni fari full LED garantiranno più sicurezza al buio, replicando le forme di quelli originali. L’ipotesi è di aggiungere anche una telecamera di backup per registrare immagini sia durante la guida sia quando l’auto è ferma. Potrebbe essere il minimo per salvaguardare un oggetto tanto costoso.

Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il frontale ispirato al modello originale ma più muscoloso Alfa Giulia GT by Emilia Auto: il frontale ispirato al modello originale ma più muscolosoUN PREZZO IMPEGNATIVO A proposito di denaro, ovviamente questo restomod non è alla portata di tutte le tasche. La cifra è di circa 400.000 euro, ma a fronte di tale spesa, avrete la possibilità di personalizzarlo praticamente in ogni sua parte. Il colore della moquette, il colore delle ruote, il colore del roll bar e il colore del padiglione sono tutti a discrezione del proprietario. Inoltre, potrete scegliere il tipo di materiale del cruscotto, il colore delle pinze dei freni e il tipo di sistema audio da installare. Detto questo, vi possiamo anticipare che gli ordini sono ancora aperti e la consegna dei primi esemplari è prevista per la fine del prossimo anno. Quindi se vi avanza qualche centinaio di migliaio di euro e le Alfa Romeo sono la vostra passione, ecco un modo originale per spenderli.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 03/06/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox