Pubblicato il 08/02/21

CI SIAMO Ne abbiamo parlato qualche giorno fa, ed è finalmente arrivata la notizia che la giunta della Regione Lombardia ha approvato la proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, per destinare ben 36 milioni di euro - in due anni - al rinnovo del parco auto circolante nella regione, in favore di vetture a basso impatto ambientale. 18 milioni di euro saranno quindi subito disponibili, seguiti da altrettanti per il 2022.

Incentivi 2021 Regione Lombardia, 36 milioni di euro in due anni

QUANDO SI COMINCIA Il prossimo undici febbraio verrà pubblicato sul portale www.bandi.regione.lombardia.it l’avviso pubblico per i rivenditori dei veicoli; il 20 febbraio verrà invece pubblicato il bando attuativo per i cittadini, che potranno invece accedere ai contributi veri e propri a cominciare dal primo marzo.

COME FUNZIONA La procedura è abbastanza macchinosa, e non proprio intuitiva. I cittadini che vogliono accedere all’incentivo regionale dovranno presentare una domanda sulla piattaforma dei bandi online di Regione Lombardia, e solo successivamente recarsi dal concessionario. Quest’ultimo dovrà prenotare il contributo sul sito della Regione prima dell’acquisto del veicolo. Una volta ottenuto il contributo (perché ancora disponibili i fondi), il concessionario riconoscerà uno sconto al cittadino pari al valore dell’incentivo, e riceverà successivamente il rimborso dalla Regione.

CHI PRIMA ARRIVA I contributi vengono erogati fintanto che ci sono fondi disponibili, secondo l’ordine di arrivo della presentazione della domanda da parte del concessionario. Online sarà visibile un contatore che mostra in tempo reale le risorse ancora a disposizione per gli incentivi. Nel momento in cui la dotazione si esaurisce, non sarà più possibile richiedere ulteriori incentivi fino al rinnovo del bando per il 2022.

Lombardia, incentivi regionali in arrivo

GLI INCENTIVI L’incentivo di Regione Lombardia si applica nel caso di acquisto di un veicolo a basse emissioni inquinanti con obbligo di rottamazione del precedente veicolo (salvo che nel caso di acquisto di auto elettriche o a idrogeno, ma in questo caso l’incentivo è ridotto). 

  • 8.000 euro per auto a zero emissioni (elettrica o idrogeno), 4.000 euro senza rottamazione
  • 5.000 euro per auto con emissioni di CO2 ≤60 g/km e NOX ≤ 85.8 mg/km
  • 4.000 euro per auto con emissioni di CO2 ≤60 g/km e con NOX ≤ 126 mg/km
  • 4.000 euro per auto con emissioni di CO2 comprese tra 60 e 110 g/km e con NOX ≤ 85.8 mg/km
  • 3.000 euro per auto con emissioni di CO2 comprese tra 60 e 110 g/km e con NOX ≤ 126 mg/km
  • 3.000 euro per auto con emissioni di CO2 comprese tra 110 e 145 g/km e NOX ≤ 85.8 mg/km
  • 2.000 euro per auto con emissioni di CO2 comprese tra 110 e 145 g/km e NOX ≤ 126 mg/km

CUMULABILI La parte più interessante sta nel fatto che gli incentivi regionali sono cumulabili con quelli statali. Nel caso delle auto elettriche, questo vuol dire uno sconto netto sul prezzo di acquisto pari a 18mila euro. Un’auto come la Volkswagen ID.3, per esempio, vedrebbe il suo prezzo di listino scendere da 34.400 euro (allestimento City, batteria da 45 kWh) a 16.400 euro.

Incentivi 2021 Regione Lombardia, cumulabili con quelli statali

ANCHE PER LE DUE RUOTE All’interno del pacchetto di incentivi di Regione Lombardia sono previste agevolazioni all’acquisto anche per le moto elettriche. In particolare, sono stati stanziati 1,8 milioni di euro per il 2021 e altrettanti per il 2022, fino al 30 giugno. Dopo questa data, gli eventuali residui verranno impiegati in altre tipologie di intervento.

  • Fino a 3.000 euro (o 30% di sconto sul prezzo base di acquisto) in caso di rottamazione di un’auto
  • Massimo 2.000 euro (o 20% di sconto sul prezzo base di acquisto) in caso di rottamazione di una moto
  • Massimo 1.000 euro (o il 10% di sconto sul prezzo base di acquisto) senza rottamazione

Zontes M 310: lato sinistro

VARIE ED EVENTUALI Per poter usufruire del bonus, la rottamazione dev’essere successiva alla data di approvazione del bando, ed essere svolta per tramite del concessionario dove si acquista il veicolo nuovo. La proprietà del veicolo acquistato con l’incentivo regionale deve essere mantenuta per almeno due anni. Ogni cittadino lombardo può presentare una sola domanda di contributo.

LE DICHIARAZIONIQuello odierno è un primo passo di un pacchetto di incentivi”, ha dichiarato l’assessore lombardo Cattaneo, “al quale seguiranno interventi per 64 milioni di euro, già annunciati. Prioritario sarà l’avvio al più presto di un analogo bando per la sostituzione dei veicoli commerciali più inquinanti. Poi il finanziamento dei bandi per le colonnine di ricarica destinate agli enti pubblici, quelli per sostituire le caldaie inquinanti degli immobili pubblici e realizzare impianti e reti locali a biomassa per la produzione e distribuzione di energia. Oltre a questi, anche il bando per la deimpermeabilizzazione del suolo, con alberatura e rinverdimento delle aree pubbliche, per contrastare il cambiamento climatico”.


TAGS: regione lombardia auto elettriche incentivi moto auto ibride inquinamento zero emissioni incentivi auto ecobonus