Novit?

Range Rover Sport


Avatar di Mario Cornicchia , il 26/11/04

16 anni fa - Un'altra perla si aggiunge alla famiglia Land Rover

Un'altra perla di stile si aggiunge alla famiglia Land Rover, con piglio e prestazioni sportive. Una baby Range, con tanto carattere e tanti cavalli per non sembrare la piccola di famiglia.

REGINA MADRE Dalla matita di Geoff Upex, responsabile dello stile Land Rover, esce un altro gioiello. Un gioco facile per Upex, con una musa ispiratrice come la prima Range Rover, esempio intramontabile di purezza di linee e di eleganza, capostipite di tutte le SUV moderne. A Upex va il merito di aver saputo reinterpretare quello stile, di renderlo moderno e di saperlo declinare in ambienti differenti, da quello elegante della Range Rover a quello da lavoro della Discovery. Ora è il momento dello sport.

BABY PER FINTA La Baby Range si chiama proprio Land Rover Range Rover Sport, un nome più lungo dell'auto. Che è tutto dire: la Range Sport riprende il telaio della nuova Discovery e lo sega di circa 14 centimetri nel passo, per circa 480 centimetri di lunghezza totale, 15 in meno rispetto alla Range Madre (e 11 in meno in larghezza).

LO STILE SI FA SPORT Riprende in tutto e per tutto lo stile della Range, montante posteriore nero incluso, ma lo stile è meno presidenziale e più giovane: il tetto si abbassa, il parabrezza si fa più inclinato come il frontale, i parafanghi si allargano e spuntano branchie di ventilazione sui parafanghi anteriori.

BABY BOOMER Branchie necessarie per far respirare il poderoso V8 di derivazione Jaguar con cambio automatico a sei marce che, grazie al compressore volumetrico, eroga 390 bei cavalloni e 550Nm di coppia massima per 225 km/h di velocità massima autolimitata. Chissà se rimarranno quando sotto il basso cofano respireranno il V8 a benzina e il V6 2.7 a gasolio già montati dalla Nuova Discovery.

RETI E GRATTUGIE Dinamica nello stile, la Range Sport è progettata attorno al pilota, una SUV che vuole far apprezzare il piacere della guida, con un sound che emoziona ma non disturba e con sospensioni pneumatiche Dynamic Response (di serie per la versione sovralimentata, optional per le altre) per tenere a bada i 2500 chilogrammi di peso nei percorsi più impegnativi. La versione sovralimentata monta cerchi da 20 pollici con pneumatici ribassati stradali, freni Brembo con pinze anteriori a quattro pistoncini e dettagli un po' chiassosi come la calandra a grattugia e le branchie a rete.

SEMPRE TESI Anche lo stile dell'abitacolo è più sportivo, anche nel taglio dei sedili, e riprende gli stilemi della Discovery, con dettagli alluminio, linee tese e l'imponente consolle-tunnel centrale. In coda, il portellone in alluminio rinuncia alla ribaltina ed è un unico pezzo.

ARRAMPICATRICE Bella e cattiva ma Land Rover fino al midollo, la Baby Range non dimentica le origini e si presta a lasciare i salotti buoni cittadini per sporcarsi le ruote e avventurarsi su percorsi difficili. Dalla Discovery eredita anche la trazione integrale, le marce ridotte e il Terrain Response, il sistema di controllo di varie parti dell'auto (trazione integrale, differenziali, altezza da terra, gestione del motore, freni...) con cinque programmi selezionabili facilmente grazie a un rotellone sul tunnel centrale che ottimizzano la guida in funziona del tipo di fondo stradale.

LANCIO A DETROIT L'anello mancante nei piani alti della gamma Land Rover farà il suo debutto al Detroit Motor Show del prossimo gennaio e sarà disponibile dalla prossima primavera a un prezzo a metà tra quello della Discovery e quello della Range Rover.


Pubblicato da M.A. Corniche, 26/11/2004
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox