Autore:
Luca Cereda

L'annuncio delle nozze tra Opel e PSA quasi ci aveva fatto dimenticare che, prima del matrimonio, c'era già stato un fidanzamento. O meglio un accordo, siglato nel 2012, che ha portato alla nascita della nuova Opel Crossland X e grazie al quale arriverà su strada a fine anno la Grandland X. Quest'ultima sarà costruita sulla base della Peugeot 3008, mentre la Crossland, in concessionaria a giugno, oltre a montare motori francesi è sostanzialmente cugina della 2008. Anche se, a guardarla, non si direbbe.

Opel infatti rivendica fortemente l'identità teutonica della Crossland X, nata dalla matita di Kyung Min Lee. La meccanica è francese, okay. Ma per rintracciare le origini della nuova crossover tedesca bisogna piuttosto guardare dalla Mokka X. Non a caso c'era anche lei, a Milano, nell'incontro ravvicinato (senza test drive) avuto con la Crossland X. Per approfondirne la conoscenza e per raccontarvi, nel dettaglio, com'è e cosa offre la nuova crossover di Opel.

DESIGN
Si parte dal presupposto che le monovolume, così come sono, non piacciono più a (quasi) nessuno. E allora bye bye Meriva, anche se questa Crossland X in certi punti la richiama. Penso ad esempio alla finestratura laterale generosa fino a ridurre sottile il tetto, al padiglione ampio e alle misure compatte. La Crossland X infatti è lunga solo 421 cm, sette in meno di una Mokka. E se vi sembra più grande, non state avendo le traveggole: è l'effetto del passo più lungo (5 cm oltre quello Mokka) e dallo slancio dettato un po' le nervature sulle fiancate, un po' la linea del tetto “sospeso”.

Non sappiamo ancora se la Opel Crossland X arriverà di serie bicolore: il management italiano ci sta ancora lavorando. Di fari, invece, ce ne sono tre versioni, a seconda della percentuale di componenti a LED e della tecnologia che contengono (i top di gamma sono adattivi). L'effetto scenico e l'efficacia cambiano in base a quanti soldi siete disposti a spendere, ma tutti sono caratterizzati da un motivo ad ala che caratterizza molto il frontale, di ritorno sulla griglia. Nell'insieme, un look decisamente meno SUV rispetto alla Mokka X e più urbano. A farmi storcere il naso è soltanto lo spicchio di Crossland attorno al terzo montante e l'inizio del portellone: un po' fitto di linee, specialmente sul lato del serbatoio.

INTERNI
Un punto di forza della Opel Crossland X è senza dubbio il bagagliaio. Carta canta: 410 litri, che diventano 1.255 ripiegando i sedili, sono un valore eccellente per una crossover così compatta. Il fatto di poter organizzare il carico su due livelli (non su tutte le versioni) grazie al doppio fondo aggiunge poi un tocco di versatilità, sublimata dal divanetto posteriore (frazionato 60:40) scorrevole e aperto al centro per far passare gli sci. In sostanza, facendo scorrere le sedute posteriori (insieme o indipendentemente) fino a 15 cm verso i sedili anteriori, il bagagliaio può raggiungere i 520 litri a schienali dritti. A proposito: lo schienale dei posti dietro si può reclinare su tre posizioni.

Il bagagliaio è un fiore all'occhiello ed buono anche è lo spazio a disposizione per i passeggeri, se rapportato alle dimensioni (421x176x159 cm). Parlando dall'abitacolo, però, la Opel Crossland X mette sul piatto anche una certa qualità. I sedili hanno quattro regolazioni del supporto lombare, l'estensione del cuscino regolabile e l'area dell'infotainment è incorniciata da un doppio motivo cromato (uno attorno allo schermo, l'altro a inglobare i pulsanti) che mette in evidenza il potenziale multimediale. Di fronte al volante spunta addirittura l'head up display.

Lo schermo touch può essere da 6 o da 8 pollici, a seconda che abbiate montato il Radio R 4.0 IntelliLink o il Navi 5.0 IntelliLink (con navigatore). Entrambe gli infotainment sono compatibili con Apple CarPlay e Android Auto, mentre ai piedi della plancia troviamo due prese USB: una per collegare la chiavetta con la musica, l'altra per collegare il cellulare in carica. Se il vostro smartphone lo consente, sulla Crossland X si può ricaricare per induzione. E sempre parlando di connettività, Opel OnStar è di serie a partire dall'allestimento Advance. Significa poter disporre di assistenza 24 ore su 24 in caso di emergenza, di poter chiudere le portiere e attivare fari o il clacson in remoto, m anche contattare l'operatore Opel OnStar per scegliere un albergo o trovare un parcheggio.

SICUREZZA
Si comincia dai fari anteriori adattivi con funzione cornering passando per il terzo occhio delle Opel, la telecamera anteriore Opel Eye, fulcro di aiuti elettronici come il riconoscitore di segnali stradali e del mantenitore di corsia. In dote alla Crossland X c'è anche il Cruise control con limitatore di velocità, il Forward collision alert con rilevamento pedoni e frenata d'emergenza automatica. Prova invece a scongiurare i colpi di sonno il Driver Drowsiness System, in grado di valutare il livello di affaticamento del guidatore attraverso lo stile di guida.

Una telecamera, la Crossland ce l'ha anche dietro. Aumenta la visibilità del posteriore di 180 gradi nelle manovre, per vedere chi si avvicina da entrambi i lati dal posto guida. Infine l'Advanced Park Assist facilita ulteriormente i parcheggi riconoscendo gli spazi adatti e parcheggiando automaticamente il veicolo. Il sistema è anche in grado di fare uscire la vettura autonomamente dal parcheggio. Ma in entrambi i casi chi guida deve utilizzare i pedali.

MOTORI
Sono tutti made in Peugeot, per un totale di cinque opzioni. Opel Crossland X si presenta sul mercato con una scelta di cinque motorizzazioni. Lato benzina si parte da un 1.2 litri da 81 cv aspirato con cambio manuale a 5 marce, passando poi a un 1.2 turbo da 110 cv, anche con cambio automatico a 6 rapporti, declinato in una seconda variante da 130 cv (solo con cambio manuale a 6 marce).

La gamma si completa poi con due 1.6 turbodiesel, da 100 e 120 cv. Il primo ha lo stesso manuale del benzina d'ingresso, il secondo una marcia in più. La trazione è sempre, solo anteriore.

PREZZI
Le prime consegne della nuova Opel Crossland X sono previste a giugno. Chi freme, però, potrà ordinarla già a maggio approfittando della prevendita. Più avanti saranno ufficializzate anche le promozioni commerciali. Per adesso, il listino attacca a 16.900 euro con la versione a benzina da 81 cv.


TAGS: opel crossover psa Opel Crossland X