Pubblicato il 30/04/20

VIVARO-E, FURGONE GREEN Sempre che il Coronavirus non si appresti a tirare qualche altro brutto scherzo, è in arrivo sul mercato il primo veicolo commerciale leggero completamente elettrico del marchio tedesco (parte del Gruppo PSA), Opel Vivaro-e. Disponibile in tre lunghezze e con molte varianti di carrozzeria, il furgone elettrico del Fulmine promette 330 km di autonomia e facilità di utilizzo con le App ''myOpel'' e ''Free2Move Services''. Ma andiamo con ordine. 

TRE VERSIONI: S, M, L Doppia cabina, pianale cabinato, trasporto persone: l’obiettivo alla base del progetto di Opel Vivaro-e era di realizzare un unico veicolo per soddisfare le più svariate esigenze. Per farlo al meglio, ne sono state realizzate tre varianti. La versione S, da 4,60 metri, è la più compatta, con un raggio di sterzata di soli 11,3 m e 4,6 m3 di capacità di carico. Seguono le versioni M e L, rispettivamente da 4,95 e 5,30 m, che offrono una capacità di carico massime di 5,8 e 6,6 m3. Grazie ai suoi 1,90 m di altezza circa (uguale in quasi tutte le varianti) il Vivaro-e può andare ovunque, anche nei parcheggi in piani interrati o dei centri commerciali. Dedicato alla variante S, infine, è il sistema FlexCargo per carichi lunghi, che porta la capacità di carico a 5,1 m3 e consente il trasporto di oggetti fino a 3,32 m di lunghezza. 

IL MOTORE Opel Vivaro-e può contare sui 136 CV e 260 Nm di coppia erogati dal suo modulo elettrico e raggiunge la velocità massima -controllata elettronicamente - di 130 km/h. Non fatevi ingannare dalle forme da mezzo da lavoro: la batteria situata sotto il vano di carico abbassa il baricentro, a tutto vantaggio della stabilità, del piacere di guida e della sicurezza. 

L’AUTONOMIA All’acquisto di Opel Vivaro-e è possibile scegliere tra due dimensioni della batteria: da 75 kWh, che consente di macinare un massimo di 330 km, o da 50 kWh, che copre un raggio di azione fino a 230 km. La presenza di un sistema di frenata rigenerativa, poi, permette di recuperare l'energia prodotta in frenata o decelerazione, a tutto beneficio dell'efficienza.

LE OPZIONI DI RICARICA La ricarica del nuovo Opel Vivaro-e può avvenire tramite Wallbox, ricarica rapida o attraverso un cavo per la ricarica da una presa domestica. Collegandosi a una stazione di ricarica pubblica da 100 kW in corrente continua, è possibile ottenere una ricarica fino all'80% in 30 minuti nel caso della batteria da 50 kWh, e in circa 45 minuti per la batteria da 75 kWh

ADAS E INFOTAINMENT Al pari degli altri veicoli Opel, Vivaro-e offre una vasta gamma sistemi di assistenza alla guida, dalla frenata di emergenza automatica all’avviso di stanchezza. L'elenco completo include il Lane Keep Assist, il riconoscimento esteso dei segnali stradali, il Semi-Adaptive Cruise Control e l’avviso di collisione anteriore.Tra le dotazioni tecnologiche per la sicurezza ci sono anche l’Head Up display e sensori a ultrasuoni nei paraurti anteriore e posteriore che avvertono il guidatore di ostacoli durante il parcheggio e monitorano il punto cieco laterale. I sistemi di infotainment disponibili, Multimedia Radio e Multimedia Navi Pro, sono dotati di uno schermo touch da 7,0 pollici e dei sistemi Apple CarPlay e Android Auto. 

SI GESTISCE TUTTO (O QUASI) CON L'APP Per rendere più pratico l’uso di Vivaro-e, Opel ha pensato a tre soluzioni accessibili tramite App: OpelConnect, myOpel e Free2Move Services. La gamma di funzioni di OpelConnect include le chiamate di emergenza, il controllo remoto elettronico per tenere d’occhio lo stato di carica della batteria o programmare i tempi di ricarica e condizionamento dell'aria tramite Smartphone, e la naviazione Live, che fornisce informazioni sul traffico in tempo reale. L’App Free2Move Services, inoltre, include la funzione Charge My Car, che consente di accedere a oltre 140.000 punti di ricarica in tutta Europa e di effettuare tramite app il pagamento della ricarica stessa. Volendo, il sistema è in grado di fare per voi una preselezione dei punti di ricarica pubblica possibili di volta in volta, unendo i valori di distanza dal punto di ricarica, velocità e prezzo di ricarica. 

QUANDO ARRIVA, I PIANI PER IL FUTURO Le prenotazioni degli ordini del nuovo Opel Vivaro-e apriranno in estate, con le prime consegne previste già entro la fine dell’anno. Il Vivaro-e dimostra l'mpegno verso l’elettrificazione di Opel, che si è data come obbiettivo quello di offrire una versione elettrificata di ogni sua vettura e veicolo commerciale entro il 2024. Il prossimo veicolo commerciale Opel elettrico sarà il Combo-e, atteso nel 2021.


TAGS: opel vivaro-e opel vivaro opel vivaro elettrico autonomia opel vivaro-e