Pubblicato il 20/02/2020 ore 20:53

VENTI DI NOVITÀ Ci saremmo anche potuti arrivare da soli, bastava leggere dietro le righe. Alle 20:20 di giovedì 20 febbraio (le 20.20 del 20.02.2020) Maserati è stata di parole ed ha svelato il nome della propria nuova segretissima creazione. Benvenuta MC20 (in allegato il video teaser), ti aspettiamo a maggio. Sarà prodotta a Modena, e proprio come l'antenata MC12, segna il ritorno del Tridente al mondo delle gare (MC per Maserati Corse). Se in via Ciro Menotti l'intenzione era stata sino ad ora quella di proteggere il veicolo dai riflettori, beh l'impresa è andata a buon fine. Perché ancora adesso, quando manca ancora un trimestre circa al grande appuntamento della world premiere, del nuovo modello non si sa praticamente nulla di definitivo. È l'elettrica? È una supersport su piattaforma Alfa Romeo 4C, ma a motore centrale? Mmm... Vada per la seconda, ecco perché.

Maserati MC20, il logo

INDIZI Più che seminare indizi utili, le foto spia e le criptiche dichiarazioni uscite dai cancelli della fabbrica di Modena hanno sempre depistato anche il più determinato dei detective. Ora, dopo esserci aggrovigliati in sterili speculazioni (esercizio nel quale già ci siamo cimentati a più riprese), qualche indizio in più l'abbiamo. Nel breve filmato Maserati MC20 non appare mai, non ci sfugge tuttavia come in alcuni fotogrammi sfrecci un'auto con il doppio scarico e compaia un contagiri che decolla verso quota 6.500 giri: sarà mica un modo per comunicare che sotto il suo cofano c'è proprio quel V6 di cui si chiacchierava? La MC20 non è full electric, a meno che la versione più convenzionale non venga affiancata (immediatamente, o più probabilmente, successivamente) da un'edizione esclusivamente a batterie. L'ipotesi più realistica è che almeno inizialmente avremo una supersportiva ''old style'', ovvero a combustione interna e dalla forte connessione (come cita il claim del video) col passato Maserati. Le aspettative montano.


TAGS: maserati maserati 2020 maserati mmxx