Autore:
Matteo Gallucci

REGALO DEI 30 Dopo i grandi festeggiamenti per i 30 anni di Mazda MX-5 con tanto di edizione limitata dedicata 30th anniversary potrebbe essere giunto il momento di un cambiamento epocale. Non è certo la prima volta che si parla della possibilità di avere una nuova Mazda MX-5 a trazione integrale ma questo volta l'indiscrezione sarebbe più probabile che in passato.

TIME TO CHANGE? I puristi della Miata avranno già avuto un piccolo sobbalzo. La trazione posteriore è un vero marchio di fabbrica per la spider giapponese più venduta al mondo che grazie alla sua leggerezza regala emozioni nella guida dinamica da vettura sportiva. La trazione integrale aggiungerebbe inevitabilmente peso e potrebbe modificare il classico feeling diretto allora perché modificare qualcosa che ha sempre funzionato, bene, finora?

PRO E CONTRO Il vento di cambiamento sarebbe dettato da due principali fattori. Il primo è il dato di mercato che vede sempre più clienti richiedere e spendere di più per avere la trazione integrale per molti modelli, soprattutto quelli sportivi. Rispetto al passato i moderni sistemi AWD sono capaci di gestire e ripartire la coppia sulle singole ruote in base a differenti condizioni di grip e stile di guida del conducente. Il tutto gestito elettronicamente da una centralina, aumentando i margini di sicurezza, il risparmio carburante e la polivalenza d'utilizzo della vettura. Il secondo fattore è l'introduzione del nuovo sistema di Mazda G-Vectoring Control Plus che aiuta il conducente con frenate e ripartizione della coppia ruota-a-ruota evitado perdite d'aderenza su fondi scivolosi e un maggior controllo della vettura. Il sistema lo ritroviamo per la prima volta anche sull'ultima arrivata della Casa di Hiroshima: la nuova Mazda 3 2019.

UN PLUS SENZA RINUNCE Cambiare tutto per non cambiare niente. Infatti l'introduzione della trazione integrale per MX-5 non andrebbe a cancellare le versioni a trazione posteriori che, necessariamente, rimarrebbero a listino. Il top di gamma ora identificato con Mazda MX-5 RF, già più pesante di 45 kg rispetto alla soft top ND, potrebbe adottare la trazione integrale per offrire un pacchetto completo e una variante in più a nuovi e vecchi clienti sempre più predisposti al 4WD. In fondo è da qualche tempo che Mazda sta studiando e spingendo per una conversione a Marchio Premium e se una pietra miliare dell'automobilismo come la Porsche 911 ha avuto la medesima evoluzione è inutile alzare barricate dettate da un preconcetto.

RACCOLTA FIRME? Ovviamente la Miata a trazione integrale è oggetto di dibattito nei principali forum dedicati ma non solo. La curiosità spinge a riflessioni anche all'interno dello stesso Brand giapponese visto che una risposta ufficiale alla domanda è stata resa pubblica: "Una Mazda AWD non è ufficialmente nei nostri piani, tuttavia vorremmo sapere l'opinione della gente riguardo a questa suggestione". Allora la palla passa a voi cari lettori. Cosa ne pensate dell'aggiunta in gamma di una Miata con la trazione integrale?


TAGS: mazda mx-5 mazda mazda mx-5 awd mazda mx-5 trazione integrale