Pubblicato il 11/05/20

SICUREZZA ANCHE PER L'ANGOLO CIECO Presentata virtualmente in occasione dell'ultimo Salone di Ginevra, annullato causa Coronavirus, Kia Sorento 2020 rispetto al passato sfoggia esterni dalle linee più decise, interni più spaziosi e tecnologie all'avanguardia. Tra queste, ecco anche il Blind-Spot View di nuova generazione, sistema che proietta immagini video ad alta risoluzione nel quadro strumenti digitale “Supervision” da 12,3 pollici del conducente.

Kia Sorento e Blind-Sport View Monitor: come funziona

COME FUNZIONA Sulla quarta generazione del D-Suv del marchio coreano debutta, dunque, il Blind-Spot View Monitor. Come funziona questo aiuto in più per la sicurezza che elimina i punti ciechi, a sinistra e a destra? Semplice: attivando il sistema, le telecamere grandangolari ad alta risoluzione nascoste nelle calotte degli specchi retrovisori esterni inquadrano l’angolo cieco e proiettano le immagini sul quadro strumenti di Sorento, sovrapponendosi temporanemente al tachimetro (che pure continua a mostrare la velocità di marcia). In questo modo, se il conducente intende cambiare corsia, avrà una percezione migliore di ciò che accade intorno a lui, compreso il sopraggiungere di un’eventuale veicolo che lo segue, e che non sarebbe visibile dai semplici specchietti retrovisori.

PACCHETTO COMPLETO Su nuova Kia Sorento la nuova tecnologia Blind-Spot View Monitor in Europa è offerta insieme al Surround View Monitor e al PCA, che assiste il conducente durante le manovre di parcheggio. In allegato, il video che mostra dal vivo come funziona il nuovo sistema offerto da Kia. 


TAGS: kia sorento tecnologia auto blind spot view monitor via kia sorento