Pubblicato il 06/10/20

ULTRA RESTYLING Un'auto nuova nuova, proprio non la è, la revisione è tuttavia completa. L'aggiornamento 2021 di Jaguar XF (sia in carrozzeria berlina, sia in formato station wagon Sportbrake) introduce (come per sorella XE 2021) la tecnologia mild hybrid sul motore diesel più piccino (ma cattivo cattivo), insieme all'ultima configurazione di infotainment Jaguar e a modifiche stilistiche non trascurabili. Ma andiamo in ordine.

FUORI... All'esterno, cambiamenti sottili. All'anteriore un nuovo paraurti dalle prese d'aria più profonde oltre che larghe, una griglia riprofilata con un nuovo inserto, inoltre fari della stessa forma di prima, ma ora equipaggiati di serie di tecnologia LED. Paraurti posteriore rivisto sia per berlina sia per Sportbrake, la sedan è in più dotata di gruppi ottici fumé.

...E DENTRO All'interno, le modifiche si fanno invece significative. La console centrale è stata completamente ridisegnata, con un nuovo touchscreen in vetro curvo da 11,4 pollici come elemento centrale. Il display come interfaccia del sistema di infotainment Pivi Pro di Jaguar, con grafica più nitida e più luminosa e un'esperienza utente più intuitiva, essendo state la maggior parte delle principali funzioni di navigazione, climatizzazione e audio trasferite sul menù principale. Il sistema dispone anche di una configurazione dual sim; non solo ciò significa che le sim di roaming assicurano la migliore connessione a Internet possibile, ma che anche funzioni come streaming audio e aggiornamenti over-the-air funzionano simultaneamente, senza alcuna perdita di prestazioni. Dotazione standard infine completa di Apple CarPlayAndroid Autoricarica wireless dello smartphone.

SILENZIO IN JAGUAR Nuovo il design del volante, nuovo il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici. Fa il suo debutto sulla gamma XF anche il sofisticato sistema Jaguar di cancellazione attiva del rumore, un programma cioè che rileva i rumori esterni e trasmette un suono di lunghezza d'onda opposta attraverso gli altoparlanti. L'introduzione del display digitale ''ClearSight'' in luogo del classico specchio retrovisore interno offre una migliore visibilità posteriore: se si preferisce tornare allo specchio tradizionale, è sufficiente un tocco sull'interruttore. Infine, la cabina ottiene nuove finiture in legno e opzioni di rivistimenti in pelle.

QUI MILD HYBRID In attesa di conoscere la gamma per l'Italia, l'offerta dovrebbe essere ancora composta da due motori diesel (4 cilindri 2 litri da 163 cv, 200 cv e 240 cv, e 6 cilindri 3 litri da 300 cv) e un benzina (2 litri da 250 cv e 300 cv ). In particolare, il 2.0 diesel (più potente di 25 cv rispetto a prima) viene ora armato di tecnologia ibrida leggera, un ausilio che - secondo Jaguar - aiuta a limitare il consumo di carburante a soli 24,3 km/l, per corrispondenti emissioni CO2 di 131 g/km. Tutte le versioni sempre disponibili anche con trasmissione automatica a 8 velocità, con la trazione inviata alle ruote posteriori sulla XF benzina e diesel di potenza inferiore, e alle quattro ruote sulle unità più performanti. A breve prezzi ed equipaggiamenti.


TAGS: jaguar jaguar xf jaguar XF 2021