Autore:
Matteo Gallucci

LA TRADIZIONE CONTINUA La versione più pepata di MINI si prepara per il debutto fissato per marzo 2019. Con la sigla JCW (John Cooper Works) estremizza il concetto di sportività sia in versione 3 porte hatchaback sia in versione cabrio. Niente di principesco perché Lei il Rally di Monte Carlo lo ha vinto negli anni '60 affogando con fango e neve i suoi avversari sorpresi e vinti. L'indole da giovinastra scompiglia piani l'ha mantenuto nella sua storia, è una piccola peste capace di dare filo da torcere a tante grandi, ma le dimensioni sono aumentate vertiginosamente rispetto a quella scatolina rossa che sfuggiva a tutti raggiungendo quasi i 4 metri in lunghezza: 3,87 per la precisione. Novità, quasi insperata visto le sempre più rigide restrizioni, l'omologazione Euro 6d-TEMP per la versione 2019 grazie all'adozione di un filtro antiparticolato.

STESSA POTENZA E CONSUMI Sotto al cofano c'è ancora il rombante 4 cilindri da 2 litri turbo benzina che eroga 231 CV trasmessi all'asse anteriore e gestiti, di serie, dal cambio manuale a 6 marce (optional l'automatico Steptronic da 8 rapporti). Prestazioni corsaiole con lo 0-100 km/h orari coperto in 6,3 secondi che salgono a 6,6 in conformazione Cabrio a fronte di consumi paritetici con il precedente modello più inquinante: 6,9 litri per 100 km per la hatchback con cambio manuale (6,1 con il cambio Steptronic) e 7,1 litri per 100 km per la versione Cabrio (6,5 con l'automatico). Tutte le versioni si "salvano" dall'ecotassa tranne la Cabrio manuale che, per 1 g/km supera la nuova soglia dei 160 g/km di emissioni.

MAI SOBRIA Ovviamente è facile da distinguere fra tutte: la MINI John Cooper Works 2019 adotta di serie un assetto più sportivo, cerchi da 17'' dedicati, un sistema frenante più potente e un kit aerodinamico studiato appositamente per lei oltre a fari a LED sia per le luci anteriore sia per quelle posteriori che riprendono la trama della bandiera inglese. Personalità anche per gli interni dove trovano spazio i sedili sportivi e il nuovo pacchetto MINI Yours Interior Style Piano Black con illuminazione interna anche per i passeggeri al posteriore e l’opzione Piano Black Exterior con bordi neri lucidi per i fari, le luci posteriori e la griglia del radiatore. Nella lista degli optional troviamo anche la ricarica wireless, la proiezione del logo Mini sul lato del guidatore, i prodotti personalizzabili della gamma Mini Yours Customized e i numerosi servizi digitali Mini Connected.

 


TAGS: mini mini john cooper works mini john cooper works 2019