Autore:
Luca Cereda

PRIMO CONTATTO Da qualche giorno la nuova Mazda 3 2019 è ordinabile nelle concessionarie, con consegne dei primi esemplari a marzo 2019. I prezzi partono da 23.200 euro per la versione 2.0 litri benzina mild hybrid e da 25.400 euro per la Mazda 3 diesel. Ai primi 350 clienti è riservato il Celebation Pack, un pacchetto di servizi del valore di 2.000 euro. Bisognerà invece aspettare fino a giugno per la versione Skyactiv-X con il nuovo motore a benzina che funziona come un diesel, i cui prezzi si conosceranno solo tra qualche mese.

DAL VIVO Dal salone di Los Angeles direttamente a Milano. Fresca di debutto in anteprima mondiale, la nuova Mazda 3 2019 si svela per la prima volta in Italia e noi, finalmente, l'abbiamo potuta toccare con mano. La quarta generazione della media compatta giapponese ha molte novità da proporre. Partiamo dal design che, in realtà, è noto da tempo, perché la nuova Mazda 3 nasce dalla concept Kai che Mazda ha presentato ormai più di un anno fa al salone di Tokyo. Ha una presenza importante. E' bella lunga, cofano maestoso, in stile Mazda. Parliamo di una hatchback di segmento C, concorrente della Golf per intendersi, ma qui i centimetri in gioco sono molti di più: la Mazda 3 2019 arriva a 4 metri e 46 cm, che sono 20 in più di una Golf, ma anche una decina scarsa in più di Opel Astra e Ford Focus.

COSA CAMBIA E COSA NO Dalla concept alla versione di serie molto è rimasto,compreso un frontale dagli stilemi più ricercati, la finestratura stretta. Ma l'aspetto che mi interessava di più vedere dal vivo è l'effetto di questo montante C molto grosso, che nelle prime foto divulgate sembrava ingobbire un po' la Mazda 3 al posteriore. Di persona, invece, l'effetto è più dinamico e piacevole: di sicuro rimane un tratto distintivo di questo modello che, come sempre, aspetto di vedere su strada per giudicare, anche nel look. Il lato B della Mazda 3 resta comunque la parte che, uscita dalla fabbrica, si normalizza di più.

NELL'ABITACOLO Anche dentro la hatchback giapponese è cambiata molto. La plancia ha uno sviluppo ancor più orizzontale, pochi comandi, grande pulizia nelle linee e anche le sensazioni offerte dai materiali sono di qualità assoluta. Sono a tutti gli effetti interni da auto di qualità, per design con al centro un nuovo impianto di infotainment con schermo da 8,8 pollici che si controlla dal rotellone che vedete qui sul tunnel centrale.Per la musica, come sempre, tra gli optional c'è anche lo stereo Bose con impianto da 12 speaker. L'abitabilità posteriore più che discreta, grazie a passo di 2 metri e 72 centimetri.

DI SERIE Vediamo la gamma più in dettaglio, cominciando da quel che si può già acquistare. Quattro gli allestimenti: Evolve, Executive, Exceed, Exclusive. Evolve include i cerchi in lega da 16”, clima automatico bi-zona, sensori di parcheggio posteriori, nuovo sistema di infotainment con display a colori da 8,8”, Apple Carplay e Android Auto, navigatore e impianto audio con 8 altoparlanti. Di serie anche il G-Vectoring Plus, che agisce sullo sterzo, sulla coppia del motore e sui freni per ottimizzare la dinamica del veicolo e la sicurezza in ogni condizione di guida.

A SALIRE La più ricca versione Executive aggiunge i cerchi in lega da 18”, i vetri posteriori scuri, sensori di parcheggio anteriori e la Smart Key. Passando a una Mazda 3 Exceed troviamo i sistemi di assistenza alla guida i-ACTIVSENSE: il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore, l’avviso di pericolo (anteriore) in uscita dagli incroci, la frenata automatica posteriore e la funzione Traffic Jam (Cruise & Traffic System) per il Cruise Control Adattivo, che provvede ad agire autonomamente su acceleratore, freni e sterzo nella guida in colonna. Nei modelli con cambio automatico l'auto si ferma e riparte da sola. Oltre a questi sistemi, fanno parte dell'allestimento anche fari a LED a matrice, finiture esterne dei montanti in nero lucido, mentre luna Mazda 3 Exclusive aggiunge a questa rivestimenti in pelle, sedile di guida regolabile elettricamente, memoria per sedili, head-up display e retrovisori esterni e pure l'impianto Boseda con 12 altoparlanti e amplificatore digitale.

QUANTO COSTA La differenza di prezzo è di 700 euro tra una Evolve e una Executive, lo stesso tra una Executive e una Exceed. Il vero salto si ha nel passare da una Executive a una Exceed: 1.600 euro di differenza, che diventano 1.650 nell'upgrade alla top-di-gamma Exclusive. Il cambio automatico, optional, aggiunge ulteriori 2.000 euro. I prezzi della nuova Mazda 3 diesel (1.8 da 116 cv che dichiara 4,1 l/100 km alla voce consumi e 107 g/km nelle emissioni) vanno dunque da 25.400 a 29.350 euro. Scenderanno con l'arrivo della Mazda 3 2.0 benzina Skyactiv-G M Hybrid da 122 cv, nella quale il benzina è supportato da un motore elettrico e da una batteria agli ioni di litio da 24 Volt. Questo motore è dotato anche di sistema di disattivazione dei cilindri che, disattivando due dei quattro cilindri, aumenta ulteriormente l’efficienza del motore quando non si richiede un’elevata coppia motrice.


TAGS: mazda 3 novità auto 2019 nuova mazda 3 mazda 3 prezzo