Autore:
Luca Cereda

SUBITO E’ TARDI Vi piace? Spiacenti: già venduta; tutti e venti gli esemplari previsti da Lamborghini per questa versione a cielo aperto della Lamborghini Centenario sono sold out. I proprietari l’avevano già acquistata a scatola chiusa prima ancora della presentazione della coupé, allo scorso salone di Ginevra. Ma per vederla dal vivo hanno dovuto aspettare un po’: la Lamborghini Centenario Roadster sfilata ha fatto la sua prima uscita pubblica alla Monterrey Car Week, e poi al concorso d’eleganza di Pebble Beach.

PERDE UN DECIMO Niente tetto, per un look ancora più estremo esaltato dalla verniciatura opaca Argento Centenario, abbinato a interni Marrone Terra di California con inserti in pelle Bianco Polar. Resta invariato invece il progetto, imperniato su una monoscocca e una carrozzeria in fibra di carbonio. Che racchiude, ça va sans dire, il V12 aspirato della Casa da 770 cavalli, tanti quanti ne ha la sorella chiusa, per uno 0-100 di un decimo superiore, però: 2,9 contro 2,8’’.

METTE SU CHILI La differenza la fa il peso. Sono 50 i chili in più (per un totale di 1.570) che la Centenario Roadster si porta dietro, malgrado l’assenza del tetto, e così il dato del rapporto peso/potenza sale a 2,04 kg/cv. Tetto a parte, la Roadster non si fa mancare nulla rispetto alla Centenario coupé, nemmeno nella tecnologia. Dallo schermo per l’infotainment da 10,1 pollici alla funzione telemetria, passando per le ruote posteriori sterzanti e le sospensioni magnetoreologichge, c’è tutto.


TAGS: lamborghini centenario pebble beach 2016 lamborghini centenario roadster pebble beach concours