Autore:
Marco Rocca

SAUDADE Settantuno anni all'anagrafe, brasiliano, numerosi successi tra F1 e 500 Miglia di Indianapolis e da oggi anche un'auto con il suo nome. Di chi sto parlando? Di Emerson Fittipaldi che al Salone di Ginevra 2017 ha presentato la sua personalissima supercar: la EF7 Vision Gran Turismo. Un lavoro durato tre anni e che ha visto nomi d'eccellenza prendere parte al progetto. Due su tutti: Pininfarina per quanto riguarda lo stile e la tedesca Hwa (costola della AMG) per la parte meccanica. 

CARBON FIBER Durante la costruzione della EF7 l'imperativo categorico è stato uno e uno soltanto: leggerezza. Ecco perché la Fittipaldi EF7 ferma l'ago della bilancia a 1.000 kg tondi tondi. Il segreto? Una monoscocca di fibra di carbonio. Lunga 460 cm, larga 198, alta 112, la EF7  monta in posizione centrale un V8 aspirato di 4.8 litri capace di 600 cavalli a 9.000 giri e di 420 Nm di coppia a 6.000 giri. Mica noccioline!

COME LO CHAMPAGNE Della EF7 (le lettere sono le iniziali del nome, 7 è il numero dei suoi figli) è prevista una produzione di sole 25 unità. Oltre alla totale personalizzazione in fase di costruzione i proprietari potranno seguire un corso di guida organizzato dal campione brasiliano nei principali circuiti del mondo. Il prezzo? Ovviamente su richiesta.


TAGS: pininfarina fittipaldi salone di ginevra 2017 EF7 Vision Gran Turismo Emerson Fittipaldi