Autore:
Luca Cereda

DIVERSA DAL SOLITO Audi A8, Mercedes Classe S, BMW Serie 7: l'orizzonte di riferimento è quello lì. Ma sottopelle lo scenario è inedito, grazie all'Hybrid Kinetic, una tecnologia che arriva dall'oriente (dalla KGK di Hong Kong) vestita all'italiana maniera da una carrozzeria da berlina-coupé firmata Pininfarina. In estrema sintesi, questo è la Pininfarina H600 di scena in anteprima al Salone di Ginevra 2017.

TOUCH...A GO-GO Un'auto green, quindi, ma di rappresentanza. Con degli interni da vero e proprio ufficio mobile, costruiti intorno a un pannello tattile verticale al posto della pulsantiera, schermi digitali lato guida e passeggero e altri due tablet per intrattenere gli ospiti in seconda fila. Anzi, più che un ufficio un salotto.

HYPERBERLINA L'abito griffato, però, serve soprattutto a mettere sotto i riflettori la tecnologia. La Pininfarina H600 è spinta infatti da duna doppia coppia di motori elettrici alimentati da un sistema 'range extender'. Un sistema ad autonomia estesa da un generatore di corrente a microturbina che entra in gioco quando la carica della batteria va in riserva, portando a 1000 il chilometraggio massimo percorribile. Sono invece 816 i cavalli di potenza generati dai quattro elettromotori, per un crono nello zero-cento da vera sportiva: 2,9 secondi.

 


TAGS: pininfarina auto elettriche salone di ginevra 2017 pininfarina h600