Estrema Fulminea, nuova supercar elettrica: 2.000 CV! Il video
Supersportive

Estrema Fulminea: hypercar italiana full electric da 2.000 CV. Video


Avatar di Dario Paolo Botta , il 13/05/21

4 mesi fa - Estrema Fulminea: oltre 2.000 CV di potenza elettrica. Scheda tecnica

Batterie allo stato solido e ultracondensatori per spingere il bolide modenese da 0 a 320 km/h in meno di 10 secondi. Il video

HYPERCAR TRICOLORE Automobili Estrema, società fondata nel 2020 dall’imprenditore Gianfranco Pizzuto, presenta Fulminea - una hypercar completamente elettrica alimentata da un pacco batterie ibrido da 300 kg che unisce accumulatori al litio allo stato solido abbinato a degli ultracondensatori. Una supersportiva che unisce in sé la tecnologia più avanzata in fatto di energy storage e la pregiata artigianalità tipica della Motor Valley. L’auto nasce infatti a Modena, ma design e stile sono tutti made in Torino. Fulminea è in grado di stoccare nelle sue batterie fino a 100 kWh di energia elettrica, che alimenta i 4 motori elettrici della potenza complessiva di 1,5 MW (2.040 CV).

VEDI ANCHE



LOOK GRINTOSO Estrema Fulminea si distingue per caratteristiche tecniche tipicamente racing votate alle massime prestazioni. La filosofia del design di Automobili Estrema si riflette in una carrozzeria scolpita con elementi aerodinamici in fibra di carbonio, a cui si aggiungono l’ala mobile posteriore a scomparsa, l’estrattore posteriore, i dischi copricerchi in materiale composito e l’appariscente pinna di squalo in coda. Le superfici sono morbide e fluide: il frontale a cuneo e l’S-Duct anteriore schiacciano l’auto verso terra, mentre i parafanghi formano una morbida forma a goccia. Il posteriore, infine, si interrompe in maniera netta e affilata. 

ALL'AVANGUARDIA Il powertrain full electric, realizzato in collaborazione con IMECAR Elektronik, eroga 1,5 MW di potenza (2.040 CV) e raccoglie in sé due importanti innovazioni tecnologiche: l’utilizzo di celle allo stato solido prodotte da ABEE (Avesta Battery Energy Engineering) e l’impiego di ultracondensatori, che garantiscono il boost di energia necessario per sfruttare al massimo la potenza dei 4 motori elettrici. La coppia è distribuita tramite il Torque Vectoring in maniera ottimale sui due assi, permettendo a Fulminea di scattare da 0 a 320 km/h in meno di 10 secondi. Il pacco batterie da 100 kWh promette un’autonomia stimata nel ciclo WLTP di 520 km ed è in grado di essere ricaricato da colonnine in corrente continua fino all’80% in 15 minuti. Il peso in ordine di marcia raggiunge invece i 1.500 kg. 

Estrama Fulminea: dettaglio posteriore Estrama Fulminea: dettaglio posteriore

PER POCHI FORTUNATI Il profilo dell’abitacolo è studiato appositamente per permettere al flusso d’aria di scorrere lungo tutto il profilo della vettura. Le porte, “a farfalla”, sono caratterizzate poi da un ampio angolo di apertura che facilita l’accesso all’interno della vettura. Fulminea si presenta in colorazione ''Azzurro Savoia'', identificativo di Automobili Estrema, una tonalità iridescente brillante che si ispira alle sfumature dei cristalli di azzurrite e si abbina alla trama scura della fibra di carbonio. La nuova hypercar - prodotta interamente a Modena, nel cuore della Motor Valley - arriverà sul mercato nella seconda metà del 2023 e verrà realizzata in sole 61 unità, con un prezzo di vendita (tasse escluse) di 1.961.000 euro.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 13/05/2021

Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox