Pubblicato il 22/06/21

FOLLOW UP Le foto spia raccolte a maggio suggerivano fosse imminente: ora la fonte del facelift di Dacia Duster è ufficiale, ecco allora come cambia nel 2021 il SUV low cost per eccellenza. Non una nuova generazione: è un semplice restyling. Ma trattandosi di un mostro sacro come Duster, fa notizia come fosse un'auto nuova. Esterni, interni, dotazioni tecnologiche e meccaniche: gli aggiornamenti interessano un po' tutto il pack.


DACIA DUSTER 2021: GLI ESTERNI

Duster facelift adotta innanzitutto le caratteristiche di stile della nuova identità visiva Dacia vista per la prima volta su nuova Sandero. Le nuove unità luminose includono luci di marcia diurna a forma di Y, nuova forma che ha ispirato anche i rilievi in 3D sulla nuova griglia cromata del radiatore. Duster 2021 anche il primo modello Dacia ad essere dotato di indicatori di direzione anteriori a LED, tecnologia impiegata anche per gli anabbaglianti. Nuovi infine anche il paraurti posteriore e il design dei cerchi in lega da 16 e 17 pollici.

DACIA DUSTER 2021: GLI INTERNI

Nuovi al 100% i rivestimenti dei sedili, ma la principale attrazione sono la nuova console centrale e il nuovo display touch. Più alta, con un ampio bracciolo che si ritrae di 70 mm, la nuova console ospita un vano portaoggetti richiudibile da 1,1 litri e due prese USB di ricarica per i passeggeri posteriori (sulle versioni alto di gamma). Il cruscotto ora include dunque un nuovo schermo touchscreen da 8 pollici: associato  pacchetto Media Display, la dotazione comprende Radio DAB, connettività Bluetooth, connettività via cavo con Apple CarPlay e Android Auto e riconoscimento vocale. Con Media Nav, il sistema multimediale si arricchisce di navigazione di bordo e connettività Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless.

DACIA DUSTER 2021: IL CAMBIO AUTOMATICO

DOPPIETTA Abbinata al 1.3 TCe turbo benzina 150 cv e alla trazione anteriore 2WD, Duster ora è finalmente equipaggiata di cambio automatico doppia frizione EDC a 6 marce. Breve ripasso di tecnica: il cambio EDC (Efficient Dual Clutch) ha due frizioni, una per le marce dispari (1,3,5) e una per gli ingranaggi (2,4,6 e retromarcia). I cambi di marcia sono comandati da attuatori elettrici, a loro volta comandati da un computer che seleziona la marcia ideale per le richieste del guidatore. Durante un cambio di marcia, la frizione innestata si apre contemporaneamente alla chiusura della frizione della marcia successiva. I cambi di marcia sono rapidi e la coppia è trasmessa in continuazione: non si disperde energia e non si verificano scatti del motore, con conseguente maggiore efficienza e comfort.

PIANETA MOTORI Nota bene: al momento il 4 cilindri 1.3 TCe non è a listino in Italia (solo 1.0 TCe a benzina, 1.5 Blue dCi turbodiesel, 1.0 ECO-G benzina-GPL) ma è probabile che il restyling - in attesa di informazioni ufficiali - trascini con sè anche questa novità. Noi ci speriamo. Aggiornamenti certi, invece, per la versione bi-fuel: il serbatoio di GPL di Duster ECO-G 100 cresce del 50%, raggiungendo ora quota 49,8 litri di capacità. L'autonomia a gas dovrebbe a sua volta crescere di ulteriori 250 km.

DACIA DUSTER 2021: USCITA E PREZZI

Dacia Duster restyling è in predicato di arrivare sul mercato a settembre 2021. Presto conosceremo anche le specifiche di allestimenti e prezzi (la cui soglia di attacco non dovrebbe allontanarsi troppo dagli attuali 12.600 euro) per il mercato Italia. Nel frattempo, sfoglia la gallery.


TAGS: dacia dacia duster dacia duster EDC dacia duster restyling dacia duster 2021