Autore:
Marco Rocca

LA NOTIZIA IN UN'EMAIL La Dacia Duster GPL a fine anno uscirà di produzione e dai listini. È questo il messaggio che, secondo le nostre fonti, sarebbe arrivato per email a un addetto alle vendite Dacia Italia. A distanza di un anno dal lancio è già tempo di pensionamento per il 1.6 GPL, uno dei motori più venduti sulla SUV del Gruppo Renault?

LA REPLICA DI DACIA Nelle ultime ore abbiamo ricevuto la replica della comunicazione Dacia, secondo cui sarebbero infondate le ipotesi su un eventuale nuovo propulsore. Nel 2020 la Dacia Duster GPL adotterà lo stesso 1.600 già in servizio, dichiara la casa, in seguito però ad aggiornimenti tecnici alle ultime normative anti inquinamento che comporteranno uno stop alla produzione nei mesi di luglio e agosto 2019. 

ORDINI SOSPESI Sarebbero da attribuire allo stop di luglio e agosto, quindi, le esperienze di alcuni potenziali clienti: i quali, come ci è stato riferito, non avrebbero avuto modo di ordinare l'attuale Dacia GPL presso i concessionari ufficiali dove si erano recati. Vane sarebbero, in ogni caso, le speranze di vedere a breve il nuovo benzina 1.3 TCe FAP (quindi turbo) nelle versioni da 130 cavalli o 150 cavalli sotto il cofano della Duster GPL.

I PROBLEMI DEL 1.6 GPL Rimane in sospeso la questione dei problemi di Duster GPL lamentati da diversi proprietari, che accusano accelerazioni anomale in fase di cambio marcia. Questa leggera salita di giri si verificherebbe con il cambio in folle, quindi nel passaggio tra un rapporto e l’altro e non con la marcia innestata.

IL RICHIAMO UFFICIALE Dacia sta lavorando sulla ricalibrazione del motore per scongiurare questo fenomeno e il richiamo ufficiale dovrebbe essere comunicato a cavallo di maggio e giugno 2019. Lavori in corso, dunque, ma rimane il mistero della email citata in apertura. Rimanete sintonizzati per gli aggiornamenti del caso: l'indagine continua!


TAGS: dacia dacia duster nuova Dacia duster gpl