Pubblicato il 28/07/20

SI FA ELETTRICO Citroën continua l'offensiva dei veicoli a zero emissioni: dopo il SUV C5 Aircross PHEV e la citycar Ami ora tocca anche al celebre veicolo commerciale Citroen e-Jumpy. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche del nuovo furgone elettrico - che ora si può ordinare - ma anche data di uscita e prezzo.

AUTONOMIA Prima di tutto l'autonomia: quanta strada posso fare per le consegne? E-Jumpy è offerto in due diverse varianti di batterie: quella da 18 moduli e 50 kWh e quella da 27 moduli e 75 kWh. Naturalmente la differente capacità influenza l'autonomia del furgone Citroën: con la batteria da 50 kWh sono dichiarati 230 km, mentre per quella da 75 kWh la percorrenza sale a 330 km (ciclo WLTP). Se la batteria più piccola è disponibile per e-Jumpy in versione XS, M e XL, quella più grande è equipaggiata solo su M e XL (al paragrafo ''dimensioni'', più in basso, tutti i dettagli sulle varie versioni). Motore e batteria sono garantiti 8 anni o 160.000 km.

TEMPI DI RICARICA I tempi di ricarica, come sempre, dipendono dalla potenza della fonte a cui ci si collega. Da una presa domestica standard, per una ricarica completa, servono 31 ore per la batteria da 50 kWh e 47 ore per quella da 75 kWh. Installando una Wallbox opzionale da 7,4 kW si scende fino a 7,5 ore per la batteria da 50 kWh e oltre 11 per la batteria da 75 kWh. Con una Wallbox da 11 kW trifase, invece, si arriva a 4,45 e 7 ore. Infine dalle colonnine pubbliche ad alta potenza  (max. 100 kW) si può ricaricare la batteria da 50 kWh all’ 80% in 30 minuti e quella da 75 kWh in 45 minuti. Citroën ha una partnership con Enel X per assistere i clienti nell'installazione di una colonnina a casa o sul luogo di lavoro.

CAPACITÀ DI CARICO Con le batterie agli ioni di litio installate direttamente nel pianale, l'elettrificazione del Jumpy non altera la capacità di carico, che raggiunge un massimo di 1 tonnellata su tutte le versioni (aumentabile a 1.275 kg se si rinuncia alla possibilità di ospitare un passeggero). La sua volumetria, identica alle versioni termiche, è compresa tra 4,6 m3 (XS senza Moduwork) e 6,6 m3 (XL con Moduwork). Che cos'è il Moduwork? Una soluzione che permette di ampliare il vano di carico, grazie alla seduta del terzo passeggero e a una paratia mobile: utile nel caso in cui si trasportino oggetti particolarmente lunghi. La larghezza del piano tra i passaruota è di 1,25 m ed è quindi sufficiente per caricare un Europallet. Inoltre e-Jumpy vanta nell'abitacolo quasi 100 litri di capacità dei vani portaoggetti.

Citroen e-Jumpy: la ricaricaDIMENSIONI E quanto a ingombri? Districarsi nel traffico della città, tra parcheggi e vicoli stretti, è un altro arduo compito. E-Jumpy è disponibile in 3 lunghezze: si parte con i 4,60 metri della taglia XS, salendo ai 4,95 della M e i 5,30 della XL. La versione XS con telecamera di retromarcia Visiopark 180°, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e specchietti ripiegabili, può essere una valida alternativa per chi ha bisogno di contenere gli ingombri. e-Jumpy ha un’altezza di 1,90 metri.

COMFORT Il comfort di marcia è garantito da sospensioni con molle a rigidità variabile e ammortizzatori sensibili al carico AMVAC (Amortissement Variable Asservi à la Charge). Si tratta di un sistema passivo che varia la capacità di assorbimento delle asperità in funzione dell’altezza assunta dall’assetto del veicolo. Tra la dotazioni del furgone elettrico spicca la funzione di precondizionamento dell'abitacolo da remoto: è possibile dunque riscaldare o climatizzare e-Jumpy tramite l'app My Citroën o programmando il tutto tramite lo schermo touch. Si tratta di un trucco per risparmiare le batterie, in quanto è possibile fare il tutto quando ancora il veicolo è collegato alla presa di ricrica, ma è anche consentito utilizzare questa funzione senza alimentazione esterna, a patto che la batteria abbia ancora almeno il 50% dell'energia.

SICUREZZA Anche quanto a dotazioni di sicurezza Citroën e-Jumpy è ben fornito: ha la frenata automatica di emergenza Active Safety Brake, l'avviso di superamento involontario della carreggiata, quello di rischio collisione, il Cruise control-limitatore di velocità e il sistema di sorveglianza dell’angolo morto. La novità per il segmento è però rappresentata dallo Head-up Display che permette al conducente di mantenere lo sguardo sulla strada mentre le informazioni essenziali alla guida (velocità, cruise control, navigazione e rischio di collisione) sono proiettate nel suo campo visivo.

Citroen e-Jumpy: il veicolo commerciale si fa elettrico

TECNOLOGIA In ambito tech troviamo su e-Jumpy, ed è una novità per il segmento, il sistema di apertura Hands-free delle porte laterali scorrevoli: robotizzate, si spalancano da sole quando si avvicina il piede ai sensori posti sotto gli angoli del paraurti posteriore. Con lo stesso movimento, o semplicemente allontanandosi dal veicolo, si comanda la chiusura. Altra novità è rappresentata dal Keyless Entry e Start, il sistema che permette di acedere e avviare e-Jumpy senza tirare fuori le chiavi di tasca.

ALLESTIMENTI Citroën e-Jumpy sarà disponibile in due differenti allestimenti: Control e Club. Nella versione Control e-Jumpy si caratterizza per radio MP3 Bluetooth, specchietti elettrici riscaldabili e freno a mano elettrico, mentre con l'allestimento Club beneficia anche dei sensori di parcheggio.
 

DATA DI USCITA E PREZZO Citroën e-Jumpy arriverà nelle concessionarie nella seconda metà del 2020, con un prezzo a partire da 32.600 euro IVA esclusa. Dopo di lui la gamma dei veicoli commerciali Citroën non si ferma, puntando al 100% elettrico entro la fine del 2021: se e-Jumpy ha infatti aperto le danze, nella seconda metà del 2020 vedremo una versione a batterie anche di Jumper e, l'anno successivo, una di Berlingo Van.


TAGS: veicoli commerciali citroen jumpy citroen e-jumpy furgone elettrico jumpy elettrico