Anteprima

Citroën C-Elysée e C4 L


Avatar di Luca Cereda , il 20/06/12

9 anni fa - Con i mercati emergenti nel mirino

Con i mercati emergenti nel mirino, la Casa francese vara due nuove proposte, la Citroën C-Elysée e C4 L. La prima, sorella della Peugeot 301, verrà commercializzata anche in Europa

A TUTTO CAMPO Con un occhio al vecchio (continente) e l’altro al nuovo che avanza, Citroën allarga la propria flotta lanciando due nuove proposte: la Citroën C-Elisée e la C4 L. La prima è un re-badge della world car Peugeot 301, con qualche differenza estetica nel frontale e nella coda. La Citroën C4 L è invece una variante a tre volumi della C4 attuale che mette l’accento sul confort, destinata per il momento esclusivamente ai mercati cinese e russo, con vendite a partire dal 2013.

VEDI ANCHE

ELISEÉ La Citroën C-Elisée sarà in commercio anche nell’Europa centrale (oltre che in Algeria e Turchia) entro la fine del 2012. Prodotta in Spagna, nasce sul corpo della Peugeot 308, ma nello stile non si limita a un mero “copia e incolla”. La versione firmata Citroën è caratterizzata dalla mascherina del Casato, ovviamente, e poi da fanaleria ad hoc e paraurti ridisegnati rispetto alla 301, tanto sul frontale quanto in coda. Lunga 4,43 metri, larga 1,71 e con un passo di 265 cm, la Citroën C-Elisée ha un bagagliaio da 506 litri. Nella gamma motori propone il nuovo benzina 1.2 VTi da 72 cv (con cambio manuale o robotizzato), il 1.6 VTi da 115 cavalli (con cambio manuale o automatico) e il solo diesel 1.6 HDi da 92 cv.

ELLE Quanto invece alla Citroën C4 L, dove la “L” si legge Lounge, questa versione a quattro porte è stata disegnata dal Centro Stile Citroën di Shanghai, mettendo nel mirino i clienti cinesi e russi in primis. La Citroën C4 L punta forte sulle comodità, dalla seduta più comoda sul divanetto posteriore all’equipaggiamento da prima classe passando per poggiatesta più ergonomici. Di serie troviamo gadget come il navigatore satellitare touchscreen, la retrocamera, lo ionizzatore dell’abitacolo e l’accensione senza chiave. Tra le motorizzazioni offrirà anche propulsori THP da 150 e 170 cavalli sviluppati da PSA insieme a BMW.


Pubblicato da Luca Cereda, 20/06/2012
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox