Autore:
Marco Rocca

N’AMERICANATA Per la serie “downsizing? Mai sentito nominare” arriva la nuova muscle car firmata Chevrolet a infiammare i desideri peccaminosi degli appassionati, la Camaro ZL1. Sollevando il cofanone solcato da generose nervature, si scorge il sogno proibito degli amanti del sovralimentato: un V8 LT4 da 6.2 litri capace di 640 cavalli e, udite udite, di 868 Nm coppia.

TANTA ROBA La cosa bella è che tutta questa rabbia a stelle e strisce può essere incanalata verso le ruote posteriori tramite un cambio manuale a 6 rapporti. L’alternativa è il nuovo automatico a 10 marce, sicuramente più efficace del manuale ma di sicuro meno coinvolgente. A buon intenditor…

L’AMICO? A CASA Le buone notizie non finiscono qui. Se la potenza è salita, il peso è diminuito. Voci non ufficiali parlano di un risparmio di peso di 90 kg rispetto alla versione standard. E' come se finalmente lasciaste a casa il vostro amico sovrappeso.

IO SONO TUO PADRE Incontrandola per strada è difficile scambiarla per qualcos’altro. Del resto la Camaro ZL1 non fa nulla per mascherare l’apparenza da teppista di strada. All'anteriore ci sono uno splitter basso basso di generose dimensioni (occhio ai marciapiedi) e una griglia di raffreddamento che ha un non so chè del casco di Dart Fener. Nella vista laterale catturano lo sguardo nuove minigonne alle quali si abbinano cerchi in lega da 20” e pneumatici Goodyear Eagle F1 Supercar specificatamente studiati per lei. Senza dimenticare l'alettone posteriore, più sobrio di quello di una 911 GT3 ma comunque d’impatto. 


TAGS: chevrolet chevrolet camaro muscle car chevrolet camaro zl1 novità auto