Autore:
Luca Cereda

1LE Due lettere e un numero che, in America, scaldano il cuore di chi porta la sua Camaro (rigorosamente manuale)  a farsi le ossa in pista. Al Salone di Chicago, Chevrolet presenta il pacchetto performante 1LE per l’ultima Camaro, disponibile anche con motore V6 3.6 litri da 340 cv.

ELLETI Una Chevrolet Camaro 1LE si riconosce innanzitutto dal look; segni particolari: i cerchi da 20’’, gli orpelli aerodinamici, il cofano nero satinato e le prese d’aria maggiorate. Ma c’è dell’altro, nascosto sotto la lamiera. Ad esempio un assetto mutuato dalla SS (la versione più sportiva), freni Brembo con pinze a quattro pistoncini e il differenziale autobloccante. Volendo finire il lavoro per benino, come optional si possono aggiungere sedili Recaro e strumentazione per la telemetria.

ESSEESSE Poi, esiste un pack 1LE anche per la Camaro SS (V8 6.2 litri da 461 cv): e qui l’asticella si alza ancora. L’allestimento comprende sospensioni Magnetic Ride con setup sportivo, freni Brembo con pinze a 6 pistoncini, differenziale elettronico eLSD e sedili Recaro: tutto di serie. Ma se vuoi prenderti il tempo sul giro e approfondire, dati alla mano, i tuoi miglioramenti, la telemetria continui a pagartela a parte.


TAGS: chevrolet camaro chevrolet camaro 1le salone di chicago 2016 camaro 1le package