Autore:
Luca Cereda

STELLE E STRISCE Vero, le Chevrolet non sono più affare nostro da qualche anno, dacché GM ha scelto di togliere il Cravattino dal listino europeo (2016). Però questo Blazer 2019 potrebbe piacerci: un SUV di circa un metro e novanta – taglia media, per gli americani – che a forme scolpite abbina il muso cattivo ed espressivo della Camaro. Che ve ne pare?

DA INDOSSARE E' un cavallo di un ritorno. Chevrolet aveva prodotto la Blazer fino al 2005, ma allora era tutto fuorché un'auto da indossare. Questa, con una carrozzeria poliedrica e fari affilati, ricorda un po' la Lexus NSX. Ma con quella griglia nera e i LED sottili sottili (anche questi ispirati alla Camaro), è impossibile confonderla. I cerchi? Possono arrivare fino a 21 pollici.

ACCOMODANTE Dentro è più convenzionale. Abitacolo a cinque posti, una plancia vagamente sportiva, capacità di carico fino a 1818 litri e molti dei comfort tipici dei SUV di oggi: dalla ricarica wireless per lo smartphone all'infotainment con schermo da 8 pollici, connessione 4G e compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto.

ANCHE V6 Gli americani potranno scegliere come motore un 4 cilindri 2.5 litri da 193 cv oppure un V6 da 305 cavalli. In entrambe i casi l'abbinamento è con un automatico a 9 marce, e la trazione anteriore o integrale. Con le Blazer Premiere e RS dotate di un 4x4 ulteriormente avanzato.

 

 


TAGS: chevrolet blazer chevrolet suv