Pubblicato il 19/03/2019 ore 12:45

NUOVO CUORE Novità per la terza generazione della Bentley Continental GT che sotto al cofano ospiterà anche il propulsore V8. Rispetto alla versione W12 si perde poco in termini di prestazioni assolute ma la Casa di Crewe promette vantaggi in termini di consumo carburante ed emissioni di CO2. La scelta del V8 per la grantursimo inglese non è certo nuova ma all’insegna della tradizione visto che la medesima scelta era stata attuata anche per il modello precedente.

PRESTAZIONI MODULABILI Come anticipato la scheda tecnica non lascia alcun dubbio: la Continental GT si conferma una scheggia anche in versione otto cilindri. La potenza erogata dal nuovo motore è di 550 CV e 770 Nm di coppia, scaricati a terra dalla trazione integrale con sistema torque vectoring. Ci vogliono solo 4 secondi secchi per scattare da 0 a 100 km/h (4,1 per la cabrio) mentre la velocità massima è di 318 km/h per entrambe le varianti carrozzeria. Importante il sistema elettronico che disattiva quattro cilindri del V8 (in soli 20 millisecondi) per risparmiare carburante quando si guida tranquilli in città o in autostrada a velocità costante. Però appena si affonda il pedale del gas si riattivano tutti i cilindri e il V8 sprigiona i suoi 550 CV di potenza, con il tipico sound rauco.

ASSETTO MIGLIORATO Anche l’handling della vettura è stato rivisto dai tecnici della B alata. Per migliorare la rigidità sono state progettate ad hoc delle barre antirollio anteriori e posteriori. Il sistema Dynamic Ride, optional, modifica l’assetto della vettura in base alle condizioni stradali agendo direttamente sulle sospensioni pneumatiche in tempo reale. Il servosterzo elettrico promette di essere molto preciso nonostante la mole, non proprio da peso piuma, della vettura e la Continental GT vanta gli ADAS di ultima generazione come il Traffic Jam Assist, il Lane Assist e il Cruise Control adattivo che dialogando assieme regalano un feedback prossimo alla guida autonoma.

QUATTRO SCARICHI CATTIVI A livello estetico bisognerebbe giocare al gioco “trova le differenze” perché i cambiamenti sono davvero minimi. Spunta il badge V8 sulle fiancate e il doppio scarico della versione W12 lascia spazio a quattro terminali ellitici più cattivi. I cerchi in lega possono avere misure he vanno da 20 a 22 pollici con nove tipi di disegni differenti (di serie quelli a dieci razze). Sono invece sette le tinte disponibili per la carrozzeria e quasi infinite le possibilità di personalizzazioni degli interni; proprio come da tradizione Bentley. Il sistema di infotainment è tutto racchiuso nello schermo da 12,3 pollici che regala un vero e proprio colpo di teatro: può ruotare su se stesso e scomparire lasciando spazio a bussola, termometro e cronometro oppure al pannello in legno. L’impianto audio è affidato a dieci altoparlanti per una potenza di 650 Watt.

AMERICA FIRST Per quanto riguarda il prezzo e la data d’uscita della nuova Bentley Cotinental GT 2019 V8 sarà prima disponibile per il mercato americano già da fine marzo 2019. Il prezzo di listino americano (al cambio attuale) è pari a 171.000 euro per la versione coupé e 192.000 per la versione cabrio. Per vedere la Continental GT V8 anche in Europa bisognerà aspettare l’inizio del 2020.


TAGS: bentley bentley continental gt v8 bentley continental gt v8 2019