Pubblicato il 24/08/20

ROLLS A BATTERIE Lunaz Design, atelier inglese specializzato nella riconversione elettrica di auto dal pedigree illustre come Jaguar e Bentley, arricchisce il suo portfolio tramutando due vetture iconiche come Rolls-Royce Phantom V e Silver Cloud in limousine a zero emissioni. Trasformare lussuosi modelli agée in efficienti BEV mantenendo inalterato lo charme che da sempre li contraddistingue non è cosa facile, difatti il processo di ''reengineering'' è molto complesso e delicato. Si parte con un’ispezione seguita dalla rimozione di ogni singolo componente dell’auto (motore a scoppio compreso), passando in un secondo momento alla scansione 3D e al restauro. Ultimo step, la fase di riconversione vera e propria.

LUSSO A ZERO EMISSIONI La prima Rolls a essersi sottoposta a questo trattamento è appunto una Phantom V del 1961, la stessa sorte toccherà come detto anche alla Silver Cloud. Entrambe fanno parte di un lotto di 30 vetture che verranno offerte a facoltosi clienti Lunaz e vendute a prezzi da capogiro ad alcune fra le istituzioni più celebri e importanti del mondo. Oltre all’inedita powerunit, Lunaz equipaggia le sue Rolls-Royce EV con finiture artigianali e amenità degne di Buckingham Palace. Sistema d’infotainment, navigatore satellitare e impianto di climatizzazione non possono di certo mancare, e sulla Phantom V 1961 c’è pure servizio bar a scomparsa e un telefono di bachelite con tecnologia cellulare e sistema crittografico incorporato. Ogni vettura viene realizzata seguendo le indicazioni degli acquirenti, dando così all’auto un tocco di lusso tailor made.

Rolls-Royce Phantom V by Lunaz Design: gli interni

ACCUMULATORI CAPIENTI Lunaz Rolls-Royce Phantom V può contare su un pacco batterie dalla capacità record di 120 kWh, per intenderci parliamo di accumulatori ancor più capienti di quelli di Tesla Model S e Model X (qui la nostra prova) che si fermano a 100 kWh. Così facendo la BEV inglese è in grado di percorrere con una sola ricarica più di 300 miglia, circa 480 chilometri. La ''limo'' Silver Cloud è alimentata invece da una batteria da 80 kWh e anche per questo modello Lunaz promette un’autonomia complessiva superiore alle 300 miglia. Chiunque sia interessato ad auto del genere non può certo essere intimorito dagli zeri dopo la virgola, Lunaz Rolls-Royce Phantom V e Silver Cloud sono indubbiamente un’esclusiva per portafogli generosi. Phantom V BEV attacca infatti 500.000 sterline, circa 555.000 euro, mentre per mettersi in garage la Silver Cloud BEV tocca sborsare 350.000 sterline, 388.000 euro...e qualche spicciolo!
 


TAGS: Lunaz Design Lunaz Rolls-Royce Phantom V Lunaz Rolls-Royce Silver Cloud Rolls-Royce BEV