Aston martin Valkyrie AMR Pro: dati tecnici e foto dell'hypercar
Novità auto

Aston Martin Valkyrie AMR Pro: l'hypercar è pronta per Le Mans


Avatar di Alessandro Perelli , il 28/06/21

5 mesi fa - Aston Martin presenta una Valkyrie ancora più performante

La Casa inglese lancia la versione AMR Pro della sua hypercar da 1.000 CV e pacchetto aerodinamico evoluto per sfidare i prototipi di Le Mans

DALLA STRADA ALLA PISTA I prototipi LMP1 da 1.000 CV e 850 kg di peso girano in circa tre minuti e quindici secondi sui 13,6 km del leggendario circuito di Le Mans durante la famosa gara di durata che si corre a giugno. Tenete bene a mente questo tempo, perché, se non alla portata, è simile a quello che può impiegare un’auto di serie. Ok, non una macchina qualsiasi, ma un modello costruito in 40 esemplari davvero speciali. Stiamo parlando dell’ultima hypercar targata Aston Martin, quella Valkyrie che dopo aver stupito il mondo degli appassionati, si ripresenta in versione AMR Pro, ancora più estrema e performante. Tanto performante da, appunto, mordere la coda delle migliori LMP1 come la Toyota TS050 Hybrid del team Gazoo Racing (pole position 2020 in 3’15”267) e tenere testa alle LMP2 come la Oreca 07 (3’24” 528). Ma andiamo con ordine.

Aston Martin Valkyrie AMR PRO: l'hypercar inglese capace di sfidare i prototipi di Le Mans Aston Martin Valkyrie AMR PRO: l'hypercar inglese capace di sfidare i prototipi di Le Mans

PRIMA IL CONCEPT DEL 2018 Aston Martin ha presentato un concept della Valkyrie AMR Pro al Salone di Ginevra nel 2018, ma ha apportato una serie di modifiche a quel prototipo per prepararlo alla produzione. In effetti, la Casa britannica ha dichiarato che la AMR Pro condivide la struttura di base con lo stesso modello che avrebbe dovuto partecipare a Le Mans, prima che il programma fosse scartato. L'auto è molto più di una Valkyrie standard, semplicemente, con un nuovo alettone posteriore e poche modifiche aerodinamiche. Presenta, infatti, un telaio in fibra di carbonio modificato che vede crescere il passo di 380 mm. Anche la carreggiata anteriore è più larga di 96 mm, mentre quella posteriore è più larga di 115 mm. Un nuovo ed efficace pacchetto aerodinamico aggiunge altri 266 mm alla lunghezza dell'hypercar da pista. Le principali modifiche aerodinamiche includono uno splitter anteriore in fibra di carbonio più pronunciato e passaruota con appendici anteriori rimodellate. Ci sono anche specchietti retrovisori tradizionali rispetto alle telecamere utilizzate dall'auto street legal, una pinna di squalo, un'ala posteriore fissa e copriruota.

VEDI ANCHE



Aston Martin Valkyrie AMR PRO: sarà costruita in 40 esemplari Aston Martin Valkyrie AMR PRO: sarà costruita in 40 esemplari 

IL DOPPIO DELLA DEPORTANZA Grazie a queste modifiche, l'Aston Martin Valkyrie AMR Pro è in grado di generare più del doppio del carico aerodinamico dell'auto di serie e sarà in grado di raggiungere un'accelerazione laterale superiore a 3g. Sotto la carrozzeria del tutto nuova, la macchina abbandona il sistema ibrido che equipaggia la Valkyrie con la targa e si affida esclusivamente al V12 aspirato di 6,5 ​​litri sviluppato da Cosworth. Questo motore gira a 11.000 giri/min ed eroga la stratosferica potenza di 1.000 CV. Aston Martin afferma che la Valkyrie AMR Pro offrirà “prestazioni in pista che si avvicinano a quelle di un'auto di Formula 1”. “L'intero programma Valkyrie è stato un'avventura straordinaria nel campo dell'ingegneria”, ha dichiarato l'amministratore delegato Aston Martin Tobias Moers in una nota. “Espressione della passione e dell'esperienza che si possono trovare all'interno di Aston Martin e dei suoi partner tecnici, Valkyrie AMR Pro è un progetto senza paragoni. La Valkyrie AMR Pro è la testimonianza dell'impegno di Aston Martin per le prestazioni pure e questo DNA sarà evidente nei modelli futuri”.

Aston Martin Valkyrie AMR PRO: motore convenzionale da 1.000 CV e pacchetto aerodinamico speciale Aston Martin Valkyrie AMR PRO: motore convenzionale da 1.000 CV e pacchetto aerodinamico speciale

I PROPRIETARI COME PILOTI PROFESSIONISTI Per non far mancare proprio nulla, Aston Martin ha organizzato anche una serie di incontri dedicati ai futuri proprietari della Valkyrie AMR Pro con prove in pista e sessioni di test su misura organizzati sui vari circuiti in tutto il mondo. I proprietari potranno anche partecipare a tutte le giornate in pista ospiti di Aston Martin e potranno fare tesoro degli insegnamenti di piloti professionisti, oltre che essere ospiti d’eccezione loro stessi durante le serate VIP. Anche i piloti del team di Formula 1 Sebastian Vettel e Lance Stroll aiuteranno a sviluppare l'assetto dinamico della vettura. Oltre alle quaranta Valkyrie AMR Pro saranno costruiti anche due prototipi che serviranno per lo sviluppo del modello definitivo. Tutti gli esemplari avranno la guida a sinistra e le consegne dovrebbero iniziare dal mese di ottobre 2021. Prezzo non dichiarato, ma scommettiamo che andranno tutte a ruba?


Pubblicato da Alessandro Perelli, 28/06/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox