Aston Martin V12 Speedster DBR1: motore, interni, prezzo, foto
Novità Auto

Aston Martin V12 Speedster DBR1: tributo ai successi degli anni '50


Avatar di Alessandro Perelli , il 28/04/21

7 mesi fa - Con la V12 Speedster DBR1 Aston Martin omaggia una sua icona sportiva

La Casa inglese presenta una serie speciale della V12 Speedster che rende omaggio all'auto da corsa più vincente della sua storia

L'OMAGGIO CON UN'EDIZIONE LIMITATA Aston Martin, dopo la Vantage F1 Edition, ha presentato un nuovo pacchetto stilistico per la sua barchetta in edizione limitata V12 Speedster, che prende il nome da un modello di grande successo degli anni '50. Si chiama DBR1 e presenta una serie di modifiche progettate per replicare la famosa auto da competizione. Come ben illustrato dalle immagini, l'Aston Martin V12 Speedster DBR1 ha la stessa verniciatura della sua antenata, condividendo la tonalità Aston Martin Racing Green per la carrozzeria, con finiture Clubsport White. Collocati dietro la testa, sotto le gobbe trasparenti, ci sono due caschi rifiniti nella stessa tonalità di verde della carrozzeria. Altre modifiche includono mostrine in ​​argento massiccio e cerchi in lega leggera da 21 pollici con finitura diamantata. In un ulteriore cenno al modello degli anni '50, gli interni della nuova Speedster sono rifiniti con una combinazione di pelle marrone e tessuto verde. L’abitacolo ha finiture in fibra di carbonio e comandi in acciaio inossidabile spazzolato, quest'ultimo come ulteriore ''omaggio'' alla versione da corsa del passato, conferma Aston Martin.

Aston Martin V12 Speedster DBR1: tributo ai successi degli anni '50 Aston Martin V12 Speedster DBR1: tributo ai successi degli anni '50

VEDI ANCHE



STILE CLASSICO E MOTORE MODERNO La V12 Speedster è equipaggiata con il conosciuto motore V12 biturbo da 5,2 litri di Aston Martin. L’unità, sviluppa 690 CV di potenza e 753 Nm di coppia, inviati alle ruote posteriori tramite un cambio automatico a otto rapporti. La Casa inglese dichiara che la Speedster DBR1 ha sufficiente fuoco nelle vene per spuntare un tempo di 3,4 secondi nello sprint da 0 a 100 orari, per una velocità massima di 320 km/h. Gli ordini per la nuova special edition di Aston Martin sono già partiti con un prezzo base di 765.000 sterline (circa 879.000 euro), anche se il costruttore suggerisce agli acquirenti di personalizzare la macchina per renderla davvero unica, il che aumenterà ulteriormente il prezzo di listino. Le prime consegne dovrebbero iniziare nell’estate 2021.

Aston Martin V12 Speedster DBR1:motore v12 da 690 CV di potenza Aston Martin V12 Speedster DBR1:motore v12 da 690 CV di potenza

OMAGGIO ALLA STORIA SPORTIVA DELLA CASA L’idea di omaggiare la DBR1 originale è il miglior modo, secondo Aston Martin, di rendere il giusto tributo alla sua auto da corsa più vincente. La DBR1 ottenne molte vittorie nelle corse degli anni '50 conseguendo affermazioni a Spa, Goodwood, Le Mans e al Nürburgring. Il successo dell'auto è in parte dovuto alla scelta dei piloti, con grandi nomi come Stirling Moss e Carrol Shelby, entrambi vittoriosi alla guida della DBR1. Nel 1959, la macchina vinse sia a Le Mans sia alla 1.000 km del Nürburgring, un'impresa davvero eccezionale, vista la modesta affidabilità delle auto da corsa di quel tempo. Delle 54 vetture sulla griglia di partenza a Le Mans nel 1959, solo 13 arrivarono al traguardo, con la maggior parte ritiratesi per guasti al motore o al cambio. Aston Martin ha costruito solo cinque DBR1, di cui quattro utilizzate dalla squadra corse e una riservata a un privato. A differenza della sua principale rivale, la Ferrari 250 GT, la DBR1 non era basata su un'auto omologata per la strada, ma sviluppata appositamente per la pista. Quando arrivò nella stagione 1958, l’auto era dotata di un sei cilindri in linea da 3,0 litri da 255 CV e di un cambio a cinque marce, che secondo i dati dichiarati dalla Casa permettevano di raggiungere una velocità massima ''superiore a 150 mph'' (241 km/h).


Pubblicato da Alessandro Perelli, 28/04/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox