Autore:
Matteo Gallucci

SOGNO O SON DESTO? La breaking news di oggi sembra proprio venire da un altro pianeta. L’oggetto immortalato nelle immagini che vedete nella gallery non è stato recuperato dalla NASA ma appartiene ad una società bulgara che sembra avere creato una nuova Lamborghini super pimpata. Sì avete capito bene, c’è chi mette le mani su qualcosa che ha come base di partenza uno stile estremo…un po’ come voler effettuare un intervento di chirurgia estetica su Pamela Anderson per mancanza di prestanza…ehm fisica. Ci siamo capiti no?

EXTRA TERRESTRE L’ufo a quattro ruote si chiama Alieno Arcanum e si ispira chiaramente alla Lamborghini Aventador. Vuole essere una hypercar a due porte full-electric capace di prestazioni incredibili ma non sappiamo se l’azienda dei balcani, regolarmente registrata nel 2015, sia in grado di produrla o se tutto questo sia solo una grande operazione di marketing.

4 VERSIONI Per non farsi mancare proprio nulla le versioni di Alieno Arcanum sono addirittura 4: si parte con l’entry level da appena 2.610 cv per passare a 3.482 e 4.351 cv delle due versioni “medie” fino al non plus ultra del top di gamma che arriva a 5.221 cv e 8880 Nm di coppia. Niente 0 a 100 km/h dichiarato ma gli alieni dell’Alieno bulgara fissano la velocità massima raggiungibile ad almeno 488 km/h grazie ai 24 motori elettrici disponibili: 6 per ruota.

TELAIO INNOVATIVO Liutilizzo della fibra di carbonio si spreca per il monoscocca a nido d’ape e per i telai frontali e posteriori mentre il fondo, invece, è rinforzato con il Kevlar. Ci sono rinforzi strutturali e zone di deformazione per gli impatti anteriori, posteriori, laterali, superiori e inferiori, così come le strutture di arresto anteriore e posteriore in fibra di carbonio. Lo stesso scenario, connubio tra il mondo racing e hightec, lo si ritrova al suo interno ma ancora una volta dobbiamo fidarci delle parole del CEO e CTO del brand Ahmed Merchev visto che non sono state rilasciate foto in merito.

CAPITOLO BATTERIE Innovazione anche per quanto riguarda le celle Lipo Graphene e Supercondensatori che compongono il pacco batterie costruite con il grafene. Sono così capaci di avere una maggiore densità d’energia e quindi una maggiore potenza: sono più affidabili e stabili; capaci di ricaricarsi in minor tempo. I supercondensatori, invece, recuperano energia in frenata per trasferirla nuovamente alal powertrain quando necessario. In più l’autonomia garantita è di oltre 1000 km con un pieno di batterie, a patto di “pestare poco” sul pedale dell’acceleratore…quasi un controsenso!

PREZZO E USCITA La visionaria Casa Alieno produrrà la sua hypercar Arcanum in Bulgaria solo dopo i preordini dei clienti. I prezzi partono dai 750 a 1.5 milioni di dollari con tempi di attesa stimati tra i 18 e 30 mesi a seconda delle personalizzazioni chieste dai clienti.

 


TAGS: lamborghini lamborghini alieno lamborghini alieno arcanum