Atelier:

Alfa Romeo Unica


Avatar Redazionale , il 07/09/07

14 anni fa - Ritorna il piacere della personalizzazione.

Ritorna la cura sartoriale e il piacere della collezione speciale. L'atelier Alfa ammicca alla Dolce Vita e al desiderio di esclusività del moderno automobilista e propone tre ambienti ricercati. Disponibili su tutta la gamma: Collezione, Vintage e TI. Sì, proprio il vecchio e amato Turismo Internazionale.

PIACERI LIMITATI Gusti ricercati. Tradizioni sportive e di cura sartoriale. Dolce vita e moda. Quella vera, d'autore e apprezzata in tutto il mondo, dove dire Made in Italy significa ancora inorgoglirsi. Alfa Romeo porta nel proprio Dna questi valori. E forse se li ricordano più all'estero che da noi. Normale, doveroso, che qualcuno abbia pensato finalmente di valorizzarli.

SFUNATURE Un programma di personalizzazione, articolato in tre ambienti differenti per sfumature ma uniti dal buon gusto e dalla tradizione. Per rendere unica ogni Alfa Romeo. Con un unico obbiettivo: aiutare il cuore Alfista a sentirsi davvero a casa e, soprattutto, mai uguale agli altri. Una serie di accessori, finiture, tocchi d'autore direbbe qualcuno, per tornare alla moda della personalizzazione. Quella fatta direttamente dalla Casa con tutte le garanzie del caso. Lontana dalle esagerazioni e dalle certezze variabili del tuning.

TRE AMBIENTI Gli ambienti di riferimento sono tre, cui si può attingere a piacimento per definire l'Alfa dei sogni: Vintage, Collezione e TI. Il buon vecchio Turismo Internazionale che ritorna sugli scudi. Tre nomi, tre dichiarazioni d'intenti. Disponibili su tutta la gamma, e qui sta la novità: non si tratta di versioni speciali, magari per modelli a fine carriera. Un esempio per tutti? Potete avere una 159 o anche una Brerase volete con selleria pregiata, strumentazione sportiva e assetto ribassato studiato direttamente da chi l'auto l'ha progettata. E in futuro arriveranno "pacchetti grintosi" anche per la meccanica. Per adesso ci si ferma a finiture, estetica ed handling.

ORIGINE 8C A inorgoglire i cuori sportivi e aumentare il fascino del programma c'è la nobile origine dell'idea. Che discende in qualche misura dalla gestazione legata all'8C Competizione, l'icona viaggiante e vivente del futuro prossimo Alfa Romeo che, oltre a portare linee legate a memorie storiche, ha fatto riscoprire orgoglio e unicità del biscione anche ad alti livelli. Per la supercar di Casa è stata prevista una customizzazione spinta al fine di coccolare i fortunati clienti-intenditori. Mutatis mutandis, questo piacere si apre anche a chi non vuole rinunciare, magari nella tristezza di una coda in tangenziale a bordo della propria berlina, a sentirsi circondato - ad esempio - dalle fragranze di una vera pelle di qualità artigianale.

VANTAGGI PER TUTTI Sulla serietà del programma non dovrebbero esserci dubbi. A fugarli basta il fatto che lo stand di Francoforte è tutto incentrato sul programma di personalizzazione "Unica". In ogni auto esposta sarà presente almeno un elemento di personalizzazione griffato. E un'apposita area multimediale consentirà al visitatore di prendere visione di tutti i particolari disponibili. Inoltre, in Inghilterra dove le Alfa Romeo sono amate e apprezzate senza riserve, sulle riviste "top" del settore automotive da qualche mese viene pubblicizzata la versione speciale "collezione" della 147. Tutta nera e con dei sedili in cuoio naturale da far venire i brividi. Alfa ci crede e ci investe.

VINTAGE E COLLEZIONE Scendendo nel dettaglio, l'intonazione "Vintage" si rifà ai colori ai gusti ma anche ai successi del passato. Spazio quindi a cromie del tempo che fu, suggestioni della Dolce Vita, finiture classiche e tradizionali per gli interni. L'ambiente "Collezione" invece è pensato per riscaldare il cuore del classico "bon vivant". Vengono esplorati temi e suggestioni cari al mondo della moda, tutto é finalizzato al piacere sensoriale di occhi e olfatto. Selleria in pelle morbida e profumata con cuciture sartoriali per sedili plancia e pannelli; ma anche rifiniture in metallo di sapore avanguardista. Mentreall'esterno, i colori laccati multistrato accompagnano le forme della carrozzeria, ed esaltano la luminosità dei particolari, come i cerchi in lega.

TURISMO INTERNAZIONALE Insieme alle raffinatezze per modaioli e nostalgici ritorna anche TI, il nomignolo di sapore sportivoche, ancor prima che la sigla di sapore teutonico GTI, aveva fatto la storia delle berline grintose. Assetti ribassati, impianti frenanti potenziati, cerchi in lega e pneumatici ad alte prestazioni. Ma anche pedaliere e strumentazioni sportive e in futuro qualche cavallino aggiuntivo. Il tutto attingendo ad un patrimonio tecnico e sportivo di valore storico.

LEZIONE DA MINI Un programma di personalizzazione che concilia fascino e tradizione del marchio con le esigenze del cliente moderno. Ma anche un adeguamento ai dettami del marketing e della moda attuale. La Mini, per esempio, sulle possibilità di personalizzazione e distinzione ha costruito metà delle sue fortune. Anche l'Alfa regala ai cuoi clienti la possibilità di avere, se non proprio un modello unico, almeno una versione molto simile al proprio Io. Oggi anche le donne e gli spiriti sensibili ed esteti hanno voce in capitolo al momento dell'acquisto. E nessuno vuole avere un'auto uguale a quella del vicino. Lapo Elkann l'aveva dichiarato in un'intervista solo qualche anno fa. Sembrano secoli.


Pubblicato da Luca Pezzoni, 07/09/2007
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox