Prova su strada

Skoda Octavia 4x4 1.9 TDI


Avatar di Mario Cornicchia , il 21/12/01

19 anni fa -

Passione per gli sport invernali e budget ridotto non è detto che non vadano braccetto per l'auto 4x4. La VW Golf marchiata Skoda Octavia Wagon TDI 4x4 unisce qualità, prestazioni, consumi ridotti a un prezzo di poco superiore ai 40 milioni. Con uno stile sobrio e ben educato e un bagagliaio infinito.

COM'E' Pochi tocchi e lo stile pulito della Octavia Wagon sopporta più che bene il passare degli anni. Il calandrone cromato sembra un po’ pretenzioso e demodé, stona con la sobrietà della linea ma è il marchio di fabbrica della Casa ceca. La coda è la parte più riuscita, anche perché aprendo il portellone ci si trova di fronte a uno spazio che nemmeno wagon decisamente più grandi possono offrire, con una capacità da 445 (più o meno quanto un’Audi A6 Avant) a 800 litri.

QUALITA’

Sobria e non pretenziosa, la Octavia offre una piacevole sensazione di solidità e di robustezza, con finiture ben fatte (vernice e montaggi) all’esterno e con plastiche e tessuti robusti all’interno. Terribile, come sempre sulla Octavia, la grafica degli strumenti grezza, resa scomoda dalla scala tachimetrica con tacche di 30km/h (130, 160, 190…). Da evitare la preistorica autoradio Skoda a cassette dalla sintonia zapping: con lo stesso prezzo si compra un fior di autoradio con Cd.

VOI UMANI,

avete tanto spazio quanto non ne immaginereste a giudicare dalle dimensioni esterne. Lo spazio non manca, non soltanto per bagagli e quadrupedi, ma anche per gli umani: l’abitacolo spartano lascia poco spazio ai fronzoli e tanto a ginocchia, gomiti e testa. Il divano posteriore è accogliente e l’unico appunto va all’apertura delle portiere limitata che non agevola l’accesso ai posti posteriori.

IL MOTORE

Il sorprendente millenove turbodiesel del Gruppo Volkswagen è montato sulla Octavia 4x4 in una delle sue forme meno pompate, quella da 101cv (74kW) abbinato a un bel cambio a sei marce.

LA TRAZIONE

Lo schema integrale permanente è di quelli 4x4 quando serve. Nella marcia normale e su fondi robusti sono soltanto le due ruote anteriori che scaricano a terra la potenza. Quando queste iniziano a perdere aderenza, la frizione Haldex, che dialoga continuamente con l’elettronica di Abs e Eds, invia potenza alle ruote posteriori evitando lo sgommamento.

IL PREZZO

Sul rapporto qualità/prezzo non si discute. Con poco meno di 22.500 Euro della Elegance, ci si porta a casa una turbodiesel veloce con la trazione integrale, dotata di tutto quanto serve: airbag frontali e laterali, Abs, Asr, cerchi in lega, climatizzatore manuale con filtro antipolline, retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, computer di viaggio. Mica male…

COME VA

 Spartana sì, ma non si fa mancare nulla di ciò che è utile per guidare bene, come il sedile regolabile in altezza e il volante regolabile in altezza e profondità. Quanto basta perché tutti ottengano una posizione di guida confortevole anche nei lunghi viaggi. Squadrata, compatta e ben vetrata, la Octavia Wagon si apprezza anche per la facilità con cui ci si rende conto degli ingombri.

MOTORE SEMPRE VIVO

Con 101cv, la trazione integrale e 14 quintali di peso da trascinarsi dietro, sulla carta la Octavia tuttoterreno potrebbe sembrare una bella macchinuccia noiosa. Invece, il motore non ha mai un tentennamento, né quando si parte da fermi, né quando si accelera da 160km/h fino a 190/200 tachimetrici. Una bomba, in rapporto alle specifiche tecniche, che accelera rapidamente e riprende sempre bene. Anche se ci si trova in sesta a 70km/h: il cambio a sei marce è un abbinamento perfetto con il motore TDI, con rapporti scalati magistralmente, rapido e preciso nelle cambiate.

PORTAFOGLI AL SICURO

Dai benzinai ci si ferma quasi con piacere: 85.000 di pieno e 700 chilometri di viaggio se si appoggia un mattone sul pedale dell’acceleratore per essere sicuri che sia ben a contatto con il tappetino. 13 km/litro in media se si viaggia sempre al massimo, con i 20 km/litro medi a portata di piede se ci si comporta come buoni padri di famiglia.

ASSETTO SPORTIVO

Un poco più fuoristrada nella impostazione dell’assetto, la Octavia 4x4 è in realtà un poco più sportiva delle sorelle, sempre ben parallela alla strada anche se si fa di tutto per coricarla su un lato. Precisa e facile da condurre lungo le traiettorie ideali sia nei curvoni autostradali sia nelle curve più strette di montagna, ha l’unico limite nel volante che sembra tirato nella posizione a ruote diritte da una molla, rendendo il dosaggio della sterzata meno facile di quanto potrebbe essere.

4x4 A PIACERE (SUO)

Un sistema intelligente, quello della frizione Haldex, per tenere a bada i consumi, meno furbo quando si desidera distribuire il freno motore su 4 ruote invece che su 2 sole, come su una discesa ghiacciata. Pensare che basterebbe un semplice tasto (come sulla Nissan X-Trail) che blocca la trazione su una ripartizione 50/50 tra anteriore e posteriore per rendere più utile la trazione 4x4…
Pubblicato da M.A. Corniche, 21/12/2001
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox