prova su strada
Skoda Fabia 2018: scelta obbligata, proviamola benzina

Skoda Fabia 2018: scelta
obbligata, proviamola benzina

Abbiamo provato la Skoda Fabia 2018: ecco come cambia la Segmento B boema che dice addio ai motori Diesel

30 0
Autore:
Marco Congiu

A ME GLI OCCHI Abbiamo visto da vicino la Skoda Fabia 2018 nel corso dell'ultimo Salone di Ginevra 2018. Giuntà a metà del suo ciclo vitale, la segmento B del Gruppo Volkswagen si concede il più classico dei restyling di metà carriera: i fari vantano una firma luminosa a LED che avvicina la Fabia 2018 al nuovo corso stilistico intrapreso da Skoda, mentre anche gli interni sono stati aggiornati aggiungendo un tocco di bi-color che fornisce all'auto sempre quel pizzico di personalità in più. Ma non corriamo, non c'è fretta: vediamo da vicino come cambia la Fabia 2018.

NON CRESCE, NON INGRASSA Metro alla mano, le dimensioni della Skoda Fabia 2018 rimangono sempre quelle: 3,99 metri di lunghezza per 1,73 di larghezza e 1,46 di altezza. Sono dati che collocano l'auto nel cuore del segmento B, con le rivli di sempre come la Citroen C3, la Volkswagen Polo, Seat Ibiza, Ford Fiesta e Renault Clio pronte a darle battaglia.

BALZO IN AVANTI Per quanto riguarda la tecnologia di bordo, la Fabia 2018 si arricchisce del blind spot assist, del rear traffic alert e del light assist. Il capitolo infotainment ci parla del sistema Skoda Connect da 6,5” con funzionalità SmartLink+ per connettere il nostro inseparabile smartphone. Alcuni oggetti, poi, ricalcano alla perfezione il concetto di “Simply Clever”, il motto di Skoda: uno su tutti il raschietto del ghiaccio adesso ha anche un pratico misuratore per verificare il cunsumo del battistrada.

DIESEL? NEIN, NEIN, NEIN Sotto il cofano della Skoda Fabia restyling non c'è posto per i motori Diesel. Le unità a gasolio vengono definitivamente abbandonate. Al loro posto abbiamo il 1.0 aspirato MPI da 60 e 75 CV, o il 1.0 tre cilindri turbo TSI da 95 e 110 CV. Solo con quest'ultimo è disponibile l'accoppiata con la trasmissione automatica DSG.

QUANTO COSTA I prezzi per l'Utalia della nuova Skoda Fabia 2018 ci parlano di un attacco a quota 14.370 euro per la versione Business, capace di salire fino a 20.520 euro per la Fabia Wagon Scout Line con motore 1.0 da 110 CV e cambio DSG. Ma ora basta chiacchere, accendiamo il motore e proviamola!

QUELLA TRANQUILLA Decido di salire al volante della Skoda Fabia 2018 con motore 1.0 TSI da 90 CV. L'immediata impressione che ho, e che si conferma nei chilometri successivi, è quella di trovarmi alla guida di un'auto pensata per un utilizzo tranquillo e cittadino, alla quale non bisogna tirare troppo il collo. Molto morbida e per nulla rigida, la Fabia restyling si fa apprezzare per uno sterzo per nulla stancante. Non male le sospensioni, anche se devo ammettere che qualche buca cattiva si sente un po' più del necessario, se presa in pieno.

SCELTA OBBLIGATA Il tre cilindri turbo da 90 CV è il motore della Fabia, su questo non ci piove. Si tratta del 1.0 TSI che ho già avuto modo di conoscere ed apprezzare anche su altre unità del Gruppo Volkswagen. Sulla Fabia 2018 la sua curva utile va dai 1.750 ai 4.000 giri al minuto – un po' più di respiro ce l'ha il fratello maggiore da 110 CV – e la sua anima è in risonanza con quella dell'auto: niente guida sportiva, con le marce lunghe che aiutano ad abbattere i consumi. Nel corso di un'intensa sessione di test, il computer di bordo mi ha comunicato 7,2 l/100 km nel ciclo misto, in un percorso dove non mi sono fatto mancare l'aria condizionata impostata su temperature siberiane e dove le colline abbondavano. 

IL SILENZIO Una caratteristica che mi ha piacevolmente colpito della Fabia è l'isolamento acustico. L'insonorizzazione, per un'auto di questa categoria, è molto valida: anche ad andatura autostradale non si avvertono fruscii aerodinamici, rumore di rotolamento o il motore troppo presente. Verissimo, la Fabia nasce come auto da città, ma questo plus non da poco aiuta anche per le occasionali gite fuoriporta. Chapeau.

INFOTAINMENT, UNA GARANZIA Il sistema di infotainment della Skoda Fabia è una garanzia. La portabilità con il nostro smartphone è garantita dal sistema di mirroring Smart Link, mentre per le funzioni standard non c'é che dire: la presenza del Gruppo Volkswagen c'è si nota che è un piacere. I comandi al volante sono facili e di immediata comprensione, mentre anche le mappe standard non sono per nulla imprecise – almeno sul percorso del test

GUARDA LA FAMIGLIA La Skoda Fabia 2018 è senza dubbio una buona auto. Il confronto con le cugine nuova Volkswagen Polo e nuova Seat Ibiza, però, non la vede vincitrice. Forti di un nuovo pianale, le altre due utilitarie possono permettersi degli effetti wow – su tutti la strumentazione digitale – che la Fabia non può avere nemmeno come optional. Un altro aspetto che non mi ha convinto fino in fondo è l'assenza di un'alimentazione alternativa alla sola benzina: con le TGI a metano Volkswagen sta performando alla grande, mi sarebbe piaciuto vedere un bi-fuel sulla Fabia. Così come una versione ibrida o elettrica, che esordirà con la nuova generazione attesa per il 2020.

LE RIVALI In un segmento in cui la guerra è apertissima e le rivali non mancano, la Skoda Fabia prova ancora una volta a ritagliarsi un posto nel cuore degli appassionati. Forte di oltre 4 milioni di auto vendute in nemmeno vent'anni, la Fabia 2018 prova a riemergere anche in Italia. Ma la lotta è davvero dura.  


TAGS: skoda fabia skoda fabia Skoda Fabia 2018

Salone di Parigi 2018
Skoda Karoq Scout con 4x4 di serie: le foto live
Skoda Karoq Scout con 4x4 di serie: le foto live

Nuovo Skoda Karoq Scout: motori, caratteristiche, data di lancio

18 0
Salone di Parigi 2018
Skoda Karoq Sportline: l'allestimento sportivo per Parigi

Skoda Karoq Sportline: un nuovo allestimento al Salone di Parigi 2018

19 0
Auto Trader Awards
Skoda Octavia 2018

Skoda Octavia & Co: le migliori auto del 2018 secondo Auto Trader

2 0
Back To Top