Prova su strada
Jeep Renegade 2019: la prova dei nuovi benzina FCA

Jeep Renegade 2019: la prova
dei nuovi benzina FCA [VIDEO]

A un prezzo leggermente superiore (22.000 euro), è in concessionaria a fine luglio. L'abbiamo provata in anteprima

1 38 0
Autore:
Luca Cereda

LA SVOLTA Se oggi Jeep non è più un marchio di nicchia, lo dobbiamo a lei: la Jeep Renegade. Una Jeep made in Italy (costruita a Melfi), la più abbordabile (da 22.000 euro) e la più piccola della famiglia. Per ora. Perché nel 2022 il marchio americano di FCA lancerà altri tre nuovi modelli, tra cui una sorellina minore della Renegade, ma questa è un'altra storia, perché oggi la Renegade stessa, a quattro anni dal lancio si è concessa il classico restyling di metà carriera.

FOCUS MOTORI Della Jeep Renegade 2019 vi abbiamo già detto molto in occasione del nostro primo incontro al Parco Valentino. Oggi siamo a Balocco per scoprire come va con i nuovi motori a benzina di FCA, piatto forte di questo restyling: un un 1.0 tre cilindri da 120 cv e 190 Nm e un 1.3 quattro cilindri declinato nelle varianti da 150 o 180 cv. Per quest'ultimo la coppia massima è in entrambe le potenze di 270 Nm, ma cambia la trasmissione in abbinamento e la trazione: due ruote motrici con cambio doppia frizione per il 1.3 meno potente, 4x4 con automatico a 9 rapporti per il 180 cv.

IL LOOK Prima, però, un rapido compendio delle novità estetiche. Si notano subito i nuovi fari. Sempre tondi, ma con una luce orizzontale, non più a X, racchiusa in un led circolare. Sono disponibili full led negli allestimenti limited e Trailhawk. La mascherina ha guadagnato presenza: è più ampia e imponente, ma mantiene le sette feritoie classiche del marchio. Diverso è anche il disegno del paraurti con le luci di svolta incorniciate e i fendinebbia spostati più in mezzo.

UNA TAGLIA IN PIU' Passando dietro, anche qui luci nuove, con il classico motivo a croce della Renegade ora ridisegnato. Pure queste disponibili a LED. Ed è possibile avere avere, adesso, ruote da 19'' sulle Renegade Limited: una misura che prima sulla Renegade non c'era.

INFOTAINMENT Gli interni ripropongono invece le stesse modifiche già introdotte con la Renegade model year 2018: se volete approfondire, cliccate qui. L'aspetto più interessante è l'aggiornamento dell'infotainment Uconnect, disponibile con schermo da 5, 7 o 8,4 pollici a seconda degli allestimenti. Lo schermo più grande ha anche il navigatore integrato, e tutte le versioni possono contare su un processore più potente che rende l'infotainment della Renegade più reattivo. La piena compatibilità con Apple Carplay e Android Auto rende possibile fruire di alcune app specifiche direttamente sullo schermo, come Waze.

ADAS Tra le varie dotazioni di sicurezza attiva figurano l'avviso di abbandono di corsia con mantenitore di corsia (che sterza in direzione opposta per aiutarci a rimanere in carreggiata), lo speed limiter con riconoscimento dei segnali stradali, il sistema di monitoraggio dell'angolo cieco, la frenata automatica d'emergenza e il park assist. Non tutti (compresa la frenata automatica) sono però garantiti su ogni allestimento.

PREZZO Proposta nei classici allestimenti più uno (il Limited S), la Jeep Renegade restyling arriverà in concessionaria nella seconda metà di luglio con prezzi a partire da 22.000 euro.

COME VA Passando alla guida, la Renegade come sempre cerca di coniugare le sue due anime. Quella offroad del marchio Jeep e quella urbana, più specifica di questa baby-Jeep.

CITTADINA Le sue forme squadrate sono anche compatte e, insieme alla posizione di guida rialzata, agevolano la vita nelle manovre in città: sebbene gli ingombri della Renegade non siano sempre facilmente percepibili e la visibilità posteriore renda prezioso l'aiuto della telecamera di retromarcia.

PIU' EFFICIENZA Due cenni tecnici sui nuovi motori. Questi benzina sono tutti dotati di filtro antiparticolato, iniezione diretta e tecnologia Multiar di terza generazione: quella che ottimizza il rendimento ai vari regimi tramite la regolazione continua dell'alzata e della fasatura delle valvole. Per un risparmio di carburante, secondo Jeep, fino al 20% rispetto ai suoi predecessori. FCA definisce modulari questi nuovi benzina, che la Renegade è la prima auto del gruppo a montare: significa che i cilindri cambiano di numero, ma hanno sempre la stessa cubatura, ossia 0,33 litri. Come una lattina di Coca Cola.

COME VA COL 1.3 Comincio la prova con il nuovo 1.3 da 150 cv che va a sostituire il 1.4 T-jet da 140. Un motore silenzioso, che non vibra e si mette bene in spalla i chili della Renegade: non pochi, nonostante sia un SUV compatto. Rispetto al suo predecessore, mi sembra più fluido nell'erogazione e l'entrata in gioco della turbina, qui, è più discreta. Quanto ai consumi, mi riservo di testarli più avanti in una prova più approfondita.

COME VA COL MILLE Passo al 1.0 litri tre cilindri, un frazionamento inedito nella gamma FCA, che mi mette a disposizione 120 cv e 190 Nm. Va da sé, in piena accelerazione il suo frullare si fa sentire un po'. Però, zero vibrazioni e prestazioni tutto sommato soddisfacenti sia in allungo sia in ripresa. Non ha pretese sportive né la brillantezza del 1.3 litri, va detto, ma può bastare anche per chi farà della Renegade la sua prima (o unica) auto di famiglia.

IL DIESEL SI AGGIORNA Per chi volesse continuare a puntare sul diesel rimangono in gamma i Multijet: 1.6 litri da 120 cv, con cambio manuale o doppia frizione, e 2 litri da 140 e 170 cv con automatico a 9 rapporti. Con qualche aggiornamento tecnico: sistema di trattamento dei NOx con additivo Adblue - per renderlo omologato Euro 6D – e un nuovo turbo che rende più pronta la risposta di questo turbodiesel.

COL 4X4 La Renegade permette sempre di scegliere tra due e quattro ruote motrici. I modelli integrali hanno modalità di guida calibrate per fondi difficili: fango, sabbia, neve. Oppure quella automatica, che da sola disconnette l'asse posteriore per andare a due ruote motrici quando il 4x4 non serve. Ma se pensate di fare offroad, puntate su una Trailhawk: è la Renegade più preparata per il fuoristrada, con un'altezza da terra  di 21 cm, un angolo d'attacco più generoso e un programma di guida “Rock” tarato in modo da massimizzare la coppia sulla ruota con più presa. Per farvi un'idea, guardate la gallery: è quella gialla.


TAGS: jeep jeeep renegade 2019 jeep renegade restyling nuovi motori benzina FCA

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Jeep Renegade 1.0 T3 Sport MY 2018 120 Cv / 88 Kw 22.400 €
Jeep Renegade 1.0 T3 Longitude MY 2018 120 Cv / 88 Kw 22.800 €
Jeep Renegade 1.0 T3 Business MY 2018 120 Cv / 88 Kw 24.600 €
Jeep Renegade 1.0 T3 Limited MY 2018 120 Cv / 88 Kw 25.000 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt 120CV Sport MY 2018 120 Cv / 88 Kw 25.900 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt 120CV Longitude MY 2018 120 Cv / 88 Kw 26.300 €
Jeep Renegade 1.3 T4 DDCT Longitude MY 2018 150 Cv / 111 Kw 26.300 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt DDCT 120 CV Longitude MY 2018 120 Cv / 88 Kw 28.100 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt 120 CV Business MY 2018 120 Cv / 88 Kw 28.100 €
Jeep Renegade 1.3 T4 DDCT Business MY 2018 150 Cv / 111 Kw 28.100 €
Jeep Renegade 1.3 T4 DDCT Limited MY 2018 150 Cv / 111 Kw 28.500 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt 120 CV Limited MY 2018 120 Cv / 88 Kw 28.500 €
Jeep Renegade 2.0 Mjt 140 CV 4WD AD.Longitude MY 2018 140 Cv / 103 Kw 28.600 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt DDCT 120 CV Business MY 2018 120 Cv / 88 Kw 29.900 €
Jeep Renegade 1.6 Mjt DDCT 120 CV Limited MY 2018 120 Cv / 88 Kw 30.300 €
Jeep Renegade 2.0 Mjt 140 CV 4WD AD.Limited MY 2018 140 Cv / 103 Kw 30.800 €
Jeep Renegade 1.3 T4 180 CV AWD Ac.Drive Lim. MY 2018 150 Cv / 111 Kw 32.100 €
Jeep Renegade 2.0 Mjt 170 CV 4WD AD.L.Tr.hawk MY 2018 170 Cv / 125 Kw 36.500 €
Video
La Jeep Renegade 2019 è ricca di rivali

Quali modelli sfida la nuova Jeep renegade 2019 dopo il restyling?

1 10 0
Salone di Torino 2018
Nuova Jeep Renegade 2019

Debutta una nuova famiglia di motori turbobenzina FCA a 3 e 4 cilindri

1 9 0
Back To Top