Prova su strada
Mahindra KUV100: dotazione ricca per l'anti Panda indiana a 11.480 Euro

Mahindra KUV100: dotazione ricca per l'anti Panda indiana a 11.480 Euro

Com'è e come va su strada la piccola crossover indiana. Moderna e con una dotazione di serie ricca, ce la farà a sbaragliare la concorrenza?

1 25 0
Autore:
Marco Rocca

ARRIVA DALL'INDIA Si chiama KUV100, ovvero Kool Utility Vehicle, èd il modello che sancisce il debutto europeo di Mahindra nel segmento dei crossover compatti. Del resto non è una novità che SUV e crossover in formato mingnon siano, in questo momento, una delle fette più gustose della torta del mercato dell'auto. 

ALL'ATTACCO DEL MERCATO Ecco perché anche la Casa indiana si prepara ad azzannarla con un mini SUV di 3 metri e 70 cm che fissa il listino a 11.480 Euro. Le sue rivali? Kia Picanto, Opel Karl, Suzuki Ignis e mettiamoci anche la Fiat Panda. 

CON LE CIGLIA Il look strizza l'occhio ai gusti europei con soluzioni come la livrea bi-tono e le maniglie posteriori a scomparsa. Simpatiche le lunghe ciglia nere che si allungano dai fari verso la fiancata. 

LOOK ALL TERRAIN Gli archi passaruota in plastica grezza sono in bella vista, cosi come i fascioni a contrasto che riparano meglio la carrozzeria dai piccoli urti e la piastra argentata sotto il motore conferisce all’auto una maggiore sensazione di robustezza. Ci sono anche le luci diurne a Led. Le ruote in lega da appena da 15'', rendono un po' goffa l'auto nella vista laterale.  

CAMBIO ALTO L'interno ha un arredamento moderno ma che bada al sodo. Le plastiche sono rigide ma ben assemblate. Piccola curiosità: sapete che in India viene venduta anche in configurazione 6 posti, 3 anteriori e 3 posteriori. Un dettaglio, questo, che spiega come mai la leva del cambio sia posizionata così in alto nella consolle centrale (a mò di veicolo commerciale) anziché nel tunnel alla destra del guidatore.

DOTAZIONE RICCA Restando in abitacolo si apprezza una dotazione di buon livello che comprende il climatizzatore automatico, la strumentazione con display centrale, i sensori di parcheggio posteriori e la regolazione in altezza del sedile guida. Non mancano nemmeno gli attacchi Isofix, il key less oltre agli assistenti per le partenze in salita e per il controllo della velocità in discesa. Fronte sicurezza attiva, però, si sente la mancanza della frenata d'emergenza automatica in città. 

TANTI RIPOSTIGLI Tanti i vani portaoggetti disseminati per tutto l'abitacolo, a partire dal capiente cassettino portaoggetti refrigerato, passando per i gavoni sotto il pavimento dei posti posteriori, fino al pozzetto ricavato sotto i sedili anteriori. Il bagagliaio? Da 243 litri a 473 a sedili reclinati, peccato solo per la soglia d'accesso un po' alta. 

ALLESTIMENTI IL KUV100 è disponibile in sei colorazioni oltre a quattro abbinamenti a doppia tonalità: Dual Tone con tetto nero in optional sulle versioni K6+ e K8; Dual Tone Plus con tetto, montanti e specchietti neri in optional solo sulla versione K8.

QUI MOTORE Unica l'alternativa sotto il cofano, ovvero un benzina della nuova famiglia mFalcon in alluminio, 1.2 tre cilindri, aspirato da 83 cv e 115 Nm con sistema Stop\Start. La trasmissione è solo manuale a 5 marce, mentre la trazione è prevista solo sulle ruote anteriori. 

QUI PREZZI Concorrenziale il listino che parte da 11.480 Euro per il KUV100 K6+, sino a 12.700 Euro per la K8il KUV100 K8. La promozione di lancio prevede un bonus sconto di 1000 Euro. La garanzia è di 3 anni o 100.000 km con un servizio di assistenza stradale per 3 anni. È anche previsto un programma opzionale di estensione di garanzia per ulteriori 2 anni. 

TIPA METROPOLITANA Nata per dare il meglio di se in città, la piccola crossover al curry si lascia guidare che è un piacere. Il merito è del cambio alto, facilissimo da manovrare, dello sterzo leggero e della frizione burrosa. I freni hanno un bel mordente e infondono sicurezza. Pollice in su anche le sospensioni che, per la tipologia di auto, ho trovato ben sostenute a tutto vantaggio della sicurezza nei bruschi cambi di direzione.

SPAZIO PER TUTTI In abiltacolo lo spazio proprio non manca. Il cambio alto ha permesso di ricavare una miriade di vani portaoggetti sul tunnel centrale. Peccatto che nessuno sia chiuso da sportellino. Vengono in soccorso quelli nascosti sotto il pavimento che permettono di nascondere ciò che non si vuole far vedere. Il pavimento perfettamente piatto porta i suoi frutti anche a chi siede dietro. In tre si sta comodi: ok i centimetri per le ginocchia e per la testa. 

SU STRADA Il 3 cilindri aspirato in alluminio frulla rotondo. Per essere un 3 cilindri vibra poco e si fa sentire solo nelle accelerazioni da zona rossa del contagiri. Difetti? Se pensiamo che la Mahindra KUV100 è un’auto che bada al sodo, non ce ne sono di eclatanti. Peccato per il volante regolabile solo in altezza e per alcune mancanze come il radar anticollisione in città. E peccato anche che la versione 6 posti non sia importata qui da noi. Di sicuro l'avrebbe resa davvero diversa dalla concorrenza. Ma il problema più grande per Mahindra è vedersela con la concorrenza agguerrita che almeno in Italia, fa capo al mostro sacro del segmento, la Fiat Panda. 


TAGS: mahindra kuv100 europe mahindra kuv100 italia mahindra kuv100 prezzi mahindra kuv100 interni mahindra kuv100 consumi mahindrakuv100 dimensioni

Formula E
Pininfarina pensa alle auto elettriche con Mahindra

Pininfarina e Mahindra uniscono le forze

6 0
Formula e 2017/2018
Mahindra Racing Magneti Marelli
Mahindra Racing - Mahindra

i piloti del team Mahindra Racing sono Heidfeld e Rosenqvist

3 0
Back To Top