Prova

Lancia New Ypsilon


Avatar Redazionale , il 05/10/06

15 anni fa - Lifting del terzo anno per la piccola torinese

Lifting del terzo anno per la piccola torinese, con ritocchi anche all'interno, ai motori e alla dotazione. Accompagnati da una novità insolita per il marchio torinese: un pizzico di trasgressione che strizza l'occhio ai giovani modaioli. Anche nel prezzo.

COM'E' Eleganza e design sono le parole chiave della New (all'inglese) Ypsilon. Ottenuti con un trucco più marcato per farsi notare meglio, ma anche con una dotazione ancora più completa che la rende competitiva con le più modaiole delle cittadine, soprattutto in funzione del prezzo. Si parte infatti da 10.700 euro (anche se poi si arriva ai 16.800 euro della versione top).

MODAIOLA L'intento è chiaro: puntare a fare breccia nel cuore dei giovani alla moda con un'auto che propone lusso e design made in Italy a un prezzo concorrenziale nella fascia di ingresso, ma non solo: per imporla in Lancia hanno arricchito l'offerta aggiungendo un sevizio di ritiro a domicilio per effettuare i tagliandi (compreso già nella versione da 10.700 euro), aggiungendo nuovi motori e promuovendo il tutto con una comunicazione trasgressiva rispetto alla tradizionale sobrietà che da sempre caratterizza l'immagine del marchio.

DIGITAL GENERATION La volontà è stupire e dimostrare a tutti che nonostante i 100 anni di vita (li compirà in novembre) la Lancia è al passo con i tempi se non addirittura avanti rispetto a marchi più recenti e meglio introdotti nel mondo giovanile. Ne sono un esempio il ricorso massiccio a Internet sfruttando al meglio le possibilità offerte dall'interattività (vedi il sito della Lancia Ypsilon bicolore) e il ricorso a un testimonial di forte impatto per il tipo di clientela a cui la Ypsilon si vuole rivolgere: lo stilista Stefano Gabbana.

PIU' RICCA Il design come punto di forza quindi. Il facelift a cui è stato sottoposta punta a rimarcare di più lo stile ricco di citazioni passate e le forme eleganti della Ypsilon. La calandra si fa più marcata, più evidente e diversa a seconda degli allestimenti: in metallaro per la versione sportiva Argento; cromata per le versioni Oro Bianco e Oro Giallo e cromata con modanature cromate per la Platino.

PIU' PULITA Ma ancora più evidente è il lifting a cui sono stati sottoposti il paraurti anteriore e quello posteriore. Davanti sparisce il baffo nero trasversale che fungeva da paracolpi facendo risaltare di più il design pulito e massiccio del nuovo paraurti, grazie anche alla presa d'aria inferiore più marcata. Dietro succede la stessa cosa, con la differenza che al posto del baffo nero trasversale ora c'è una modanatura più discreta e cromata che dà più eleganza all'insieme. Contribuiscono all'operazione bellezza anche i gruppi luce che acquistano una copertura bianca che ne cambia radicalmente l'aspetto.

PROFILO CROMATO Modanature variamente cromate compaiono anche nella vista laterale impreziosendo le fiancate senza sfregiarle con orpelli inutili. Nella sostanza la Ypsilon 2007 appare più pulita nell'aspetto, più moderna rispetto al passato. Un'operazione svecchiamento pienamente riuscita con pochi ritocchi e senza infierire con il bisturi.

BLUE&ME All'interno gli interventi sono meno evidenti, anche perché la base di partenza era già elevata. L'ammiraglia tascabile Lancia migliora semmai nel comfort aggiungendo novità tecnologiche pensate soprattutto per la net generation. Per esempio, grazie all'accordo con la Microsoft si è concretizzato il sistema Blue&Me che permette per ora di comunicare con il mondo esterno attraverso telefoni e palmari. E' sufficiente che in auto sia presente un cellulare Bluetooth (in tasca o nella borsa) per chiamare/ricevere attraverso le casse dell'impianto stereo abbassando automaticamente il volume della radio.

COMANDI A VOCE Il dispositivo Blue&Me è integrato nella vettura e i comandi sul volante aiutano a non distrarsi durante la guida, magari per cercare un numero in rubrica e chiamare, oppure per inserire la funzione "mute" quando si vuole riservatezza. Il tutto senza dover attivare il riconoscimento della voce: l'accesso alla rubrica è consentito solo in presenza del cellulare registrato.

CINQUE CELLULARI Si può anche dettare a voce un numero desiderato, oppure declamare il nome del destinatario per avviare la telefonata automaticamente. Il sistema è in grado di memorizzare fino a cinque cellulari. Altra peculiarità del sistema Blue&Me è la presenza di una porta USB per ascoltare la musica preferita registrata sui vari apparecchi tipo iPod attraverso l'impianto stereo. Selezionando i brani voluti sia a voce sia con i comandi sul volante. Il sound è quello di qualità garantito dal marchio Bose.

GRANLUCE Più comfort lo portano anche il tetto apribile Granluce (occupa quasi il 70% della superficie del tetto stesso), il sofisticato climatizzatore automatico bi-zona che aggiunge alla possibilità di avere una doppia temperatura all'interno dell'auto anche un dispositivo che verifica la qualità dell'aria (AQS, Air Qualità System) e nel caso di un tasso di smog inaccettabile inserisce automaticamente la funzione ricircolo bloccando la "fuga di gas" all'interno.

ESP A PAGAMENTO La sicurezza è invece garantita dalla dotazione di un ABS di ultima generazione, con EBD (Electronic Brake Distribution) e, a richiesta, il controllo elettronico della stabilità (ESP). All'ESP sono abbinabili il sistema Hill Holder, per le ripartenze in salita, e il dispositivo HBA (Hydraulic Brake Assistance) per l'assistenza durante le frenate di emergenza.

BENZINA Il 1.2 8v benzina da 60cv con 153 km/h di velocità massima è quello di accesso, non potentissimo ma parsimonioso, con una percorrenza di 13 km/l in città e quasi 17 km/l in media. Tra i benzina l'offerta comprendedue 1.4 litri: uno a otto valvole e 77 cv (167 km/h), capace di percorrere in città quasi 14 km/l e 18 km/l in media; l'altro a 16v e 95cv abbinato a un cambio meccanico a sei marce (+rm), con percorrenza media di 15 km/l (11,8 in città), 175 km/h di velocità massima e 10,9 sec nel 0-100 km/h.

DIESEL Due i motori diesel, entrambi declinazioni diverse dello stesso 1.3 Mjet Fiat: uno da 75cv capace di raggiungere i 167 km/h e di percorrere in media oltre 22 km con un litro di gasolio ma non brillantissimo nel 0-100 km/h (14,5 secondi); l'altro da 90 cv, 175 km/h, stessa percorrenza ma con uno scatto maggiore (11 sec) nel 0-100 km/h. Entrambi possono inoltre essere abbinati al cambio sequenziale robotizzato DFN (Dolce Far Niente).

METALLI PREZIOSI Sono quattro gli allestimenti (Argento, Oro Bianco, Oro Giallo, Platino) ma grazie a 15 colori differenti della carrozzeria, nove abbinamenti bicolore, otto rivestimenti interni e sei diversi tipi di cerchi in lega, la Ypsilon può quasi offrire la sensazione a ognuno di possedere una versioni rara consentendo infatti di accedere a 700 personalizzazioni differenti.

ARGENTO E' l'allestimento più "economico", il più accessibile, pensato soprattutto per la clientela più giovane. Unica cilindrata disponibile è il 1.2 8valvole, e con un prezzo di partenza di 10.700 euro offre un abitacolo con tessuti bicolore con inserti in eco-pelle a scelta, volante regolabile in altezza e profondità, predisposizione autoradio,ripartitore di frenata EBD, chiusura porte con telecomando. A richiesta è disponibile il climatizzatore manuale. Nel prezzo è compreso invece il VIP Service, e la possibilità di scegliere la versione bicolore.

ORO BIANCO E' l'allestimento pensato per gli ometti, improntato alla "sportività ma con stile" come dicono in Lancia, con calandra con cornice cromata, modanature cromate, colori e bicolori con tonalità fredde e impronta sportiva all'interno dove spiccano plancia e pannelli in colori scuri e un rivestimento in tessuto hi-tech per i sedili, cuciture a contrasto e volante in pelle. Disponibile in tutte le motorizzazioni ha di serie il climatizzatore manuale, appoggiatesta posteriori, retrovisori elettrici, radio con lettore CD, window bag. Si parte da 12.750 euro (1.2 benzina) per arrivare ai 15.500 della 1.4 Mjet.

ORO GIALLO Indirizzato alla clientela femminile gioca tutto sulletonalità di marrone più calde e su una maggiore abbondanza di cromature. Più vivace insomma dell'oro Bianco, con l'interno in tessuto "centorighe" color sabbia e visone a contrasto, e la gemma del cambio a mo' di perla. La dotazione è la stessa della versione Oro Bianco. I prezzi sono gli stessi della Oro Bianco.

PLATINO E' la versione per chi cerca un'ammiraglia in scala ridotta, dove regna il contrasto cromatico di Alcantara (avorio e cuoio forato) e pelle (cuoio e bordeaux). Il dettaglio qualificante è la scritta Ypsilon ricamata sui poggiatesta mentre la dotazione resta praticamente la stessa delle due Oro. Da fuori si riconosce anche per i nuovi cerchi in lega da 15". Prezzi da 14.800 euro (1.4 benzina 8v) a 16.800 (1.3 Mjet 90cv).

COME VA Una volta entrati la sensazione di qualità si percepisce dagli accostamenti di colore e dalla fattura dei materiali, che comunquesono sempre stati un cavallo di battaglia della piccola torinese. Sull'eleganza non si discute, si è circondati da plastiche di qualità, tessuti pregiati e abbinamenti di colore indovinati e la percezione di essere su un'auto di prestigio è immediata, almeno sulla versione Platino che abbiamo avuto a disposizione per il test stradale. Lo spazio interno è ampio, e anche sopra la testa abbondano i centimetri che ci separano dal tetto.

ALTA VISTA La Ypsilon è più alta della media, con una posizione di guida un po' "sollevata", come del resto avviene con molte altre cittadine. In questo non è cambiata. Il vantaggio è una maggiore visibilità esterna che aiuta soprattutto nella guida nel traffico e uno spazio maggiore per chi viaggia dietro. I sedili sono accoglienti e nella versione Platino hanno anche la regolazione lombare.

GUARDA AL CENTRO La strumentazione centrale è molto democratica, consente a tutti di osservare l'andamento di guida, ma costringe il pilota a distogliere leggermente lo sguardo per informarsi su velocità, numero di giri, livello del serbatoio e trip computer. In compenso la plancia centrale è ordinata e razionale nella distribuzione dei comandi.

BLOWING IN THE WIND Si viaggia ben insonorizzati fino alla soglia della velocità limite, mentre superati i 120 km/h inizia a farsi sentire qualche fruscio di troppo a rovinare un ambiente fino ad allora pregevole.L'altezza del corpo vettura non aiuta e a velocità più elevate il rumore del vento diventa abbastanza invadente.

A TESTA ALTA L'altezza non aiuta nemmeno nella guida brillante sui percorsi tortuosi, dove l'assetto tarato sul morbido provoca qualche inclinazione di troppo nelle curve più strette. Ma la Ypsilon non è un'auto dalla vocazione sportiva, si apprezza molto di più in città dove l'insofferenza provocata dalle code nel traffico è mitigata da un comfort interno gratificante.

DOLCE FAR NIENTE Il cambio automatico DFN non aiuta però a trasmettere calma a chi guida: il dolce far niente è una condizione che si addice più al suo comportamento che non a quello del pilota. I cambi marcia sono piuttosto lenti con la conseguenza che si creano vuoti fastidiosi tra una cambiata e l'altra. In città è consigliabile infatti utilizzare la funzione manuale in modo da tirare di più le marce e ridurre i tempi di cambiata, lasciando per la guida in autostrada la funzione automatica.

ELOGIO DELLA LENTEZZA Questo succede perché in automatico il cambio tende a tenere sempre la marcia più lunga in modo da far girare il motore attorno ai 2000 giri e cambiare solo quando si superano i 3000. Il vantaggio è quello di ridurre i consumi ma l'economia d'esercizio si paga in termini di efficienza. I sorpassi sulle strade statali, per esempio, vanno calcolati bene, tenendo conto del tempo che il motore impiega a salire di giri. La soluzione è scalare manualmente in modo da far salire di giri il motore e poi affondare il piede sul pedale dell'acceleratore. Insomma, bisogna fare prima un po' di pratica per apprezzarne poi i vantaggi.

MULTIJET Quanto al 1.3 Mjet da 90 cv la sua è una vecchia conoscenza: è un motore che dà soddisfazione anche quando si cercano le prestazioni, brillante, veloce e soprattutto parsimonioso. Tra tutte le motorizzazioni offerte per la Ypsilon è sicuramente la più completa, scattante in città e veloce nei viaggi autostradali.


Pubblicato da Gilberto Milano, 05/10/2006
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox