GRAN PREMIO D'INGHILTERRA

26-28 maggio 2017

DONINGTON PARK CIRCUIT, INGHILTERRA

RECORD: 1'26''712 (Tom Sykes, KRT, 2016)

 

Sesto round del Mondiale Superbike 2017: ci troviamo in Inghilterra, nelle Midlands orientali e precisamente nella Foresta di Sherwood, famosa per la leggenda di Robin Hood e... per il circuito di Donington Park, che ha ospitato il Campionato delle derivate dalla serie sin dalla sua nascita nel 1988. Anche se per fasi alterne, dal momento che dal 2001 al 2007 e dal 2009 al 2011 il tracciato inglese ha lasciato campo libero al suo simile nel Northamptonshire, quella Silverstone tuttora impegnata con la MotoGP e la Formula 1. Costruito nel 1931, la pista di Donington è lunga 4,023 km e presenta 12 curve, delle quali sette a destra e cinque a sinistra, mentre la casella numero 1 della pole position è posizionata alla sinistra dello schieramento di partenza.

Come per Imola, anche Donington ha dalla sua una storia piena di duelli e gare spettacolari: innanzitutto è stato il primo circuito su cui ha corso la SBK fin dalla sua nascita nel 1988, in due gare vinte da Davide Tardozzi su Bimota e Marco Lucchinelli su Ducati. E proprio la Rossa di Borgo Panigale è la moto più vincente sul tracciato britannico, dal momento che ha accumulato 50 podi in tutte le gare qui disputate: tra questi, da ricordare la prima vittoria di Carl Fogarty nel 1992, conquistata al termine di Gara 2. Un'altra pietra miliare è l'ultimo successo di una moto 750cc nel Campionato 2001, ottenuto da Pierfrancesco Chili con la storica Suzuki GSX-R 750 del team Alstare. Infine, da rimarcare il dominio dei padroni di casa sulla pista inglese: da quando Donington è tornata in pianta stabile nel 2011, i britannici hanno cominciato a vincere da Gara 2 del 2012 (Jonathan Rea) e non si sono fermati più, grazie soprattutto al talento ed all'abilità di guida di Tom Sykes (KRT), il quale ha portato a casa l'ennesima doppietta anche l'anno scorso.


TAGS: superbike 2017 sbk 2017 superbike inghilterra 2017 sbk inghilterra 2017