Autore:
Andrea Rapelli

UNA STORIA L'elica bianca e blu della BMW comincia a ruotare ufficialmente il 25 luglio del 1917 e nasce come fabbrica costruttrice di motori d'aereo. Cinque anni più tardi, però, il Marchio viene ceduto alla Bayerische Flugzeugwerke AG, che fu fondata nel marzo 1916. Ecco perché, proprio in questo mese si festeggiano i primi 100 anni di BMW.

R32 In realtà, l'avventura nel mondo moto di BMW comincia nel 1923 - prima ancora di quella auto, datata 1929 - con la R32, la prima due ruote prodotta in serie dall'azienda di Monaco di Baviera. Da lei partì tutto: il bicilindrico boxer, la trasmissione a cardano. Due capisaldi che hanno resistito - incredibile a dirsi - fino ai giorni nostri.

FORCELLA AD OLIO Naturalmente, c'è stato tanto altro, tecnicamente parlando. Le valvole in testa arrivano nel 1925, con la R37 da 500 cc. Nel mirino, le corse, che a quel tempo si correvano su strada. La prima 750 cc, la R52, arriva nel 1928, con il freno a tamburo anteriore. La prima forcella al mondo ammortizzata ad olio compare nel 1935, sulla R12, con 33 cv e velocità massima di 140 km/h. Se ne innamorò anche Hitler, che la volle per l'esercito nella Seconda Guerra Mondiale.

AVVIAMENTO ELETTRICO Nel 1952 la R68, mossa dal bicilindrico da 600 cc e 35 cv, è la prima BMW a superare i 160 km/h (100 miglia orarie). Nel 1955, con le BMW R50, R60 e R69 viene introdotto il forcellone oscillante, che è molto diffuso ancora oggi. Per vedere l'avviamento elettrico è necessario attendere il 1969, con le R50/5, R60/5 e R75/5 da, rispettivamente, 32, 40 e 50 cv.

STUDIO AERODINAMICO Nel 1973 BMW, in seguito ad attenti studi aerodinamici, partorisce la R90S, con motore 900 cc: caratterizzata dall'affusolato cupolino in grado di proteggere il pilota fino ai 200 orari concessi dai 67 cv del bicilindrico, è stata l'unica BMW a montare una coppia di carburatori Dell'Orto in luogo dei cari vecchi Bing.

ARRIVA LA RS La sigla RS, che ancora fa innamorare ai giorni nostri, compare invece per la prima volta nel 1976: la R100RS è la prima moto con carenatura completa studiata nella galleria del vento. E' mossa da un bicilindrico boxer capace di 70 cv. In un certo senso, è lei che fa da precursore alla categoria delle Sport Tourer moderne.

GELANDE STRASSE Nel 1980, il colpo di genio: nasce la BMW R80 G/S. La Gelande/Strasse (strada/fuoristrada) è una moto completa, che permette di gustarsi gite sull'asfalto e pure percorsi in offroad. Anche impegnativi, se si ha il manico. All'inizio il boxer conta solo su 50 cv, oggi la R 1200 GS ha raggiunto quota 125, con tanta elettronica e la stessa ecletticità di sempre.

RAZIONE K Nel 1983, l'altra grande innovazione dell'era moderna: il motore a sogliola, ovvero con i cilindri disposti in linea e in posizione orizzontale. Di questa famiglia, denominata K, fanno parte altre pietre miliari BMW: la K100, la velocissima K1 da 237 km/h. Nel 1991 arriva la milionesima moto prodotta, una K75RT.

CENTO DI QUESTI ANNI Il resto - compreso l'arrivo del nuovo boxer a quattro valvole, datato 1993 - è storia recente. Che, con tanta tecnologia in più, continua ad appassionare. Per un futuro ancora ricco di sorprese. Cento di questi anni, BMW!

 


TAGS: bmw r 1200 gs bmw r 1200 r bmw motorrad 100 anni bmw compie 100 anni bmw r 100 rs bmw r80 gs