Autore:
Giulio Scrinzi

TALENTO BELGA Ha iniziato la propria carriera come tutti, facendo gavetta nei campionati nazionali di karting e vincendo nel 2008 la categoria KF2. Nel 2010 ha esordito ai comandi di una monoposto correndo nella F4 Eurocup 1.6 francese, vincendo al primo colpo. Nel 2011 si è spostato nella Formula Renault 2.0 europea, terminando la stagione al terzo posto; ma già nell'anno successivo... ecco un altro titolo da mettere in bacheca! Nel 2013 ha corso anche nella Formula Renault 3.5, terminata con una medaglia d'argento al collo. La stagione seguente ha fatto il salto in GP2, e con il team ART Grand Prix è arrivato al trionfo di categoria nel 2015.

PRIMI PUNTI IRIDATI Dal 2013 è entrato nell'orbita della Formula 1 grazie al programma “giovani piloti” della McLaren, e nel 2016 ha debuttato in un GP della massima serie, precisamente in Bahrain andando a sostituire Fernando Alonso: grazie al suo decimo posto finale, ha fatto guadagnare alla squadra il suo primo punto iridato della stagione.

ACCUMULANDO ESPERIENZA Nel 2017 è stato promosso come pilota titolare della McLaren al fianco di Fernando Alonso, relegando Jenson Button a pilota di riserva. Ha iniziato la stagione in sordina, arrivando infine a punti in soli tre appuntamenti e chiudendo il Campionato in 16esima posizione. Questo gli ha permesso di accumulare l’esperienza necessaria per diventare un pilota ancora più forte: saprà dimostrarlo nel 2018?

Stoffel Vandoorne
Nazionalità Belgio
Automobilismo
Categoria GP2, Super Formula, Formula 1
Ruolo Pilota
Squadra ART Grand Prix, Docomo Team, McLaren
Carriera in Formula 1
Esordio 3 aprile 2016
Stagioni 2016-2017
Scuderie McLaren
Miglior risultato finale 16° (2017)
GP disputati 21 (20 partenze)
Punti ottenuti 14
Statistiche aggiornate al Gran Premio del Bahrain 2017

 


TAGS: mclaren f1 mclaren honda stoffel vandoorne f1 2018 stoffel vandoorne 2018 mclaren stoffel vandoorne 2018 piloti f1 2018 mclaren 2018