Autore:
Lorenzo Centenari

GRANE IN VISTA Uno stretto collo di bottiglia attende al varco il mondo auto. Si chiama standard WLTP ed è acronimo di Worldwide Harmonized Light Duty Vehicles Test Procedure. Per comprendere l'impatto sull'industria della nuova normativa su omologazione di consumi ed emissioni, in vigore dal 1° settembre prossimo, sentite che ha detto Volkswagen. Nella seconda metà del 2018, qualcosa come 250.000 auto subiranno ritardi produttivi, nè sarebbe ancora chiaro a quanto ammonterà il ritardo in termini di settimane, persino mesi. Con conseguenze devastanti su ordinativi, fatturato, immagine.

TIME OUT GOLF Già i giorni scorsi il Ceo Volkswagen Herbert Diess aveva preannunciato come la linea di montaggio della Golf (stabilimento di Wolfsburg), non un modello qualsiasi nella line up del colosso tedesco, nel corso di settembre si sarebbe messa in pausa. Perché fino a quando l'auto non rispecchi i nuovi protocolli WLTP, la produzione e commercializzazione rimarrà sospesa. Solo gli esemplari conformi ai nuovi standard rimarranno sul mercato. Tutti gli altri restano in attesa della certificazione, un processo che richiede tempo e risorse. E che ai Costruttori costa soldi, altrochè.


TAGS: volkswagen normative wltp industria emissioni NOx volkswagen produzione