Autore:
Marco Congiu

TEMPO AL TEMPO Quante volte ci è capitato di buttare letteralmente via minuti preziosi in coda, bloccati nel traffico? Mediamente, chi si sposta in auto da casa al lavoro perde circa un’ora al giorno in questa attività, che potrebbe impiegare comodamente facendo altro. E qui entra a gamba tesa un colosso come Audi: sfruttando a dovere la guida autonoma della nuova Audi A8, la casa di Ingolstadt regala così quell’ora in più che altrimenti andrebbe persa.

GUIDA AUTONOMA Le auto a guida autonoma sono l’obiettivo ultimo delle case costruttrici. Con la nuova A8 2017, Audi ha fatto esordire sul mercato un veicolo dotato di tecnologia di guida autonoma di livello 3, prima al mondo con tali supporti. Questo permette alla rivale di Mercedes Classe S e BMW Serie 7 di guidarsi letteralmente da sola, andando a gestire freno, acceleratore e sterzo evitando gli ostacoli; al conducente è chiesto di intervenire quando non ci sia una segnaletica stradale chiara o le condizioni generali non lo consentano.

AVANGUARDIA È LIBERTÀ Rivendicare come proprio claim “Avanguardia della tecnica” vuol dire spingersi sempre un passo oltre gli altri. Quando il livello qualitativo generale è diventato innegabilmente alto, però, entrano in gioco fattori molteplici per differenziarsi: Audi a scelto di indirizzarsi al cliente, alla sua libertà e alla sua scelta di potersi godere una giornata di 25 ore sulle 24 disponibili, facendolo arrivare al lavoro e a casa possibilmente con il sorriso. 


TAGS: audi a8 audi nuova audi a8 nuova a8