Autore:

Dacché se ne è iniziato a parlare, è sempre stata una delle domande cruciali: quanto costerà un'auto elettrica? All'incirca quanto un'ibrida, stando a quanto ha stabilito Nissan, ormai prossima a lanciare sul mercato la Leaf, la sua compatta di medie dimensioni 100% EV. Tutto ciò ovviamente è possibile grazie agli incentivi, che in alcuni Paesi d'Europa garantiscono agli acquirenti di auto elettriche uno sconto di almeno 5000 euro sul prezzo di listino pattuito dalla Casa.

La Leaf debutterà il prossimo dicembre in Portogallo e in Olanda, dove il bonus ammonta rispettivamente 5 e 6 mila euro; il prezzo, dalla quota di 34.995 e 32.839 euro prevista dai rispettivi listini, scenderà così a 29.995 e 26.839 euro: certamente non spiccioli, ma comunque un costo sensibilmente ridotto, non lontano da quello di una Prius. A febbraio dell'anno prossimo, poi, toccherà a Gran Bretagna e Irlanda aprire le porte all'elettrico, con prezzi finali di 27.3302 euro e 29.995 euro, al netto di un incentivo nel primo caso pari a circa 5.800 euro e nel secondo pari a 5.000 euro.

In Giappone e negli Stati Uniti, invece, gli ordini sono già aperti da un po'. Con buoni riscontri oltreoceano – dove Nissan punta a quota 25.000 entro dicembre – grazie a un prezzo sensibilmente decurtato dagli aiuti statali: da 32.000 dollari a circa 25.000. In Italia la Leaf dovrebbe arrivare a giugno del 2011, a un prezzo di listino che presumibilmente supererà i 30.000 euro, come nel resto d'Europa. Rimane solo da capire quanto verrà "incentivato”.    


TAGS: nissan leaf