Autore:
Luca Cereda

#TIMETOFOCUS Alla fine è arrivato il giorno della nuova Ford Focus 2018. Si terrà oggi pomeriggio a Londra la presentazione in anteprima mondiale della quarta generazione della media compatta americana, apparsa in alcune foto con camuffature multicolore, è prevista in uscita nelle concessionarie europee a luglio al prezzo di partenza di circa 20.000 euro.

CRESCE DENTRO Nuova, okay, ma quanto? La Ford Focus 2018, esattamente come la serie attuale, sarà un world car, ma i modelli per l'Europa continueranno a essere assemblati a Saarlouis, in Germania. Costruita sul nuovo pianale C2 destinato alle Ford medie, può contare su un passo allungato di 52 millimetri a tutto vantaggio dell'abitabilità interna e della capacità di carico (fino a 1354 litri per la 5 porte). Con questo, gli ingombri esterni rimangono contenuti: ci sono solo due centimetri di differenza tra la vecchia Focus hatchback e la nuova, che misura 438 cm in lunghezza, 182 in larghezza ed è alta 145 cm.

FORD FOCUS SW 2018 La Focus station wagon si è invece decisamente allungata, toccando quota 467, e ha una capienza massima per i bagagli di 1653 litri. 

VISTA DA FUORI Lo stile esterno si è evoluto per sembrare più ricercato. La caratteristica griglia Ford rimane, seppure rivisitata e abbassata di qualche centimetro per lasciare più spazio tra sé e i fari. Fari che hanno un nuovo disegno, tanto davanti quanto dietro (dove diventano a LED e orizzontali come sull'ultima Fiesta), così come i fendinebbia, incastonati negli alloggiamenti spigolosi di un paraurti completamente rinnovato. Nel look della nuova Focus c'è molta differenza in base all'allestimento scelto: liscia, Active, ST-Line o Vignale, quest'ultime tutte molto caratterizzate. 

INTERNI Dentro troviamo una plancia più spoglia di tasti (sono effettivamente troppi sulla Focus in commercio ad oggi) e un infotainment da 8'' che spunta come un fungo dal cruscotto, esattamente come sulla Fiesta. Ai più high tech verrà offerto anche l'head-up display, per la prima volta su questo modello, il Ford Pass Connect e l'opzione della ricarica wireless.

TECNOLOGIE DI GUIDA L'upgrade tecnologico si registra anche al volante. E' ricca la dotazione di tecnologie di assistenza alla guida disponibili. L'Active Cruise control si è evoluto con la funzione stop&go, il riconoscimento dei limiti di velocità e l'intervento automatico a correzione dello sterzo, e lavora fino a 200 km/h; i fari adattivi sfruttano ora una telecamera che regola il fascio in maniera predittiva, monitorando le curve sul percorso e i segnali stradali; il Park Assist attivo ora aziona il selettore di marcia e regola accelerazione e frenata automaticamente dopo il comando; l'Evasive Steering Assist, una servoassistenza dedicata all'evitamento di ostacoli o di veicoli fermi per limitare gli incidenti. Infine, ma non per importanza, su alcune versioni sarà possibile avere la regolazione elettronica delle sospensioni (indipendenti all'anteriore e al posteriore).

SOTTO IL COFANO I motori spazieranno dal piccolo 1.0 Ecoboost benzina (per la prima volta con disattivazione dei cilindri) con potenze da 85 a 120 cv a seconda dei mercati e un nuovissimo 1.5 Ecoboost che spazia da 150 a 182 cv. I diesel EcoBlue da 1.5 e 2.0 litri, sono stati rivisitati e verranno proposti in potenze da 95 o 120 cv per il più piccolo e da 150 cv per il duemila. Si possono abbinare a un cambio manuale a 6 marce o al nuovo automatico a 8 rapporti (nel caso del 1.0 da 125 cv, del a.5 Ecoboost da 150 cv, del 1.5 Ecoblue da 120 e del 2.0 da 150 cv). In fase di lancio troveremo in vetrina le Focus 1.0 Ecoboost benzina da 100 e 125 cv, diesel 1.5 da 95 o 120 cv e la 2.0 150 cv. E' data per certa l'uscita di una nuova Focus elettrica, ancora in forse la versione ibrida. Il pianale attuale è comunque predisposto per supportare entrambe.

ARRIVA LA FOCUS CROSSOVER Il quartetto di allestimenti Titanium, ST-Line, Vignale e Active inaugurato dalla Fiesta è riproposto anche sulla sorella maggiore. E proprio la nuova Ford Focus Active, con carrozzeria rialzata in stile crossover, potrebbe inaugurare una versione integrale. Al top della gamma rimarrà sempre la Focus RS, confermata anche per la prossima generazione.    

 


TAGS: ford focus ford ford focus 2018 ford focus 2019 novità auto 2018