Autore:
Massimo Grassi

PRIMATO ITALIANO Domanda: secondo voi qual è l’auto più potente mai costruita in Italia? Dite Ferrari? Magari LaFerrari? O una Lamborghini della quale non ricordate il nome? Mi spiace: risposta sbagliata. La supercar italiana più potente della storia è la Mazzanti Evantra Millecavalli, ovvero l’ultima creatura nata nel piccolo stabilimento di Pontedera sulla base della già esagerata Evantra normale.

PRONTA PER VALENTINO Svelata sul web dopo una serie di teaser che ne mostravano alcuni particolari, la Evantra Millecavalli farà il proprio debutto in società in occasione del Salone del Valentino, in programma dall’8 al 12 giugno a Torino.

NOMEN OMEN Adesso arriva la domanda più facile del mondo: quale sarà mai la potenza della Mazzanti Evantra Millecavalli? Esatto, proprio così: il suo V8 biturbo di 7,2 litri sviluppa la bellezza di 1.000 cv con coppia di 1.200 Nm. Quanto basta per farla schizzare da 0 a 100 km/h in appena 2,7” e raggiungere i 400 km/h di velocità massima. Per tenere a bada tanta potenza si può contare sul lavoro di un impianto frenante carboceramico con pinze freno, firmate Brembo, a 6 pistoncini. Quando si è lanciati a 300 km/h e si preme (con forza) il pedale del freno, bastano appena 7” per essere completamente fermi. Una emozione per pochi: la Millecavalli infatti verrà prodotta in appena 25 esemplari.

COME UN’AEREO Per costruire la Evantra Millecavalli gli ingegneri della Mazzanti hanno attinto a piene mani sia dal mondo dell’aeronautica sia da quello della Formula 1, creando una speciale Ala Soffiata per incollare l’auto alla strada. Come funziona? In parole povere l’alettone posteriore è in grado di trasformare il calore generato in carico aerodinamico.


TAGS: ferrari lamborghini Mazzanti Mazzanti Evantra Millecavalli Parco del Valentino