Autore:
Luca Pezzoni

LIKE A ROLLING STONE Le auto assomigliano sempre più alle rockstar. O meglio, le Case automobilistiche per stimolare il desiderio e creare allure e rispetto attorno ai nuovi modelli ricorrono a strategie di lancio e comunicazione sempre più sofisticate. Idee azzardate, quindi, ma serve anche un "prodotto" all'altezza per non sfiorare il ridicolo. Cosa di meglio che arruolare Jim Marshall, il fotografo delle rockstar, per documentare la personalità "godzilla" della nuova GT-R? Un artista sopra le righe per la supercar-icona di Nissan, raccontata in 19 scatti rigorosamente in bianco e nero. Manca l'intervista, la GT-R non parla ancora.

DA WOODSTOCK... Da Janis Joplin, ai Beatles a Bob Dylan. Sopra e dietro il palco. Per chi non lo conoscesse, Jim Marshall è una leggenda vivente. Le sue foto sono famose non solo per avere lavorato con i più grandi artisti, e si distinguono sempre per un taglio originale e quasi "rubato", senza limitarsi a qualche scatto in posa o con le luci giuste. Il segreto di Marshall è sempre stato quello di instaurare un rapporto di fiducia con le rockstar e "vivere" con loro, in modo da riuscire a catturare gli istanti giusti, quelli che raccontano tutto di una persona.

...A GOODWOOD E, con i limiti del caso, lo stesso metodo è stato seguito con l'ultima GT-R. Seguita in tutta la sua gestazione, messa a nudo per cercarne l'anima: nel chiuso di un box, con il cuore aperto al banco prova, mascherata prima dell'anteprima a Goodwood (al Festival of speed) per gli hardcore fan. Oppure vista da dietro nel momento cruciale della presentazione al Salone di Tokyo: un momento prima di salire sul palco. E poi le persone, dal grande capo Carlos Ghosn in tenuta da pilota pronto a verificare la bontà del progetto su pista, fino al meccanico intento a cambiare pneumatici. Pistoni e persone: ecco il mondo GT-R raccontato da Marshall. Cliccate su ogni foto per vederla in grande.